Piazza Marconi, 3 - 30030 Fossò (VE), tel. 0415172311 - fax 0415172310


dove mi trovo :   Informazioni  -  comunicati stampa  -  comunicati stampa 2016

Comunicato stampa di venerdì 30 dicembre 2016: Grazie al 5 x mille a Fossò, nel parco comunale vicino al Municipio, sarà installata un'altalena per i bambini diversamente abili.


Gran parte del 5 x mille relativo alle dichiarazioni dei redditi del 2012 e del 2013 che i cittadini di Fossò hanno destinato alle attività sociali del Comune di residenza, nel 2016 sono stati utilizzati per programmare un progetto dedicato all’area minori, con particolare riguardo a quelli diversamente abili.
Dei complessivi 5.200 euro, circa 900 sono già stati utilizzati nel corso del 2016 per la realizzazione di un percorso formativo rivolto ai genitori. Tutto il resto è invece stato destinato all’area minori per l’acquisto di altalene dalla Ditta Proludic di Castelnuovo Scrivia, da collocare nei parchi gioco comunali.
Per i bambini diversamente abili è stata acquistata un'altalena a cesto “La navicella” che sarà collocata nel parco pubblico vicino al municipio. Si tratta di un grande cestone di un metro e mezzo di diametro che offre uno spazio aperto ed un'altezza favorevole per il trasferimento da una sedia a rotelle. La grande superficie di appoggio del cestone, nel quale si può stare nella posizione seduta o allungata, offre sicurezza e comfort per i bambini con ridotte capacità motorie o che non controllano completamente il movimento del corpo. Naturalmente è usufruibile da qualsiasi bambino e nella scelta l'Amministrazione comunale ha privilegiato un modello di altalena che favorirà momenti di socializzazione in quanto nel cestone c'è spazio per più bambini.
Un'altra altalena a due posti con un seggiolino a tavoletta ed uno a gabbia, è stata acquistata per essere collocata in un parco pubblico della frazione di Sandon. Altri due seggiolini a tavoletta ed uno a gabbia per sostituire quelli deteriorati di altre altalene vanno a completare il progetto.
L'Assessore ai Servizi Sociali Barbara Corrò dichiara: “Il gioco ioco è un'attività insostituibile per la crescita armoniosa dei bambini. Per questo siamo felici di aver utilizzato i proventi del 5 x mille per acquistare due nuove altalene, soprattutto per l'altalena che favorirà il gioco e l'amicizia fra bambini diversamente abili e normodotati.”

 

 

Comunicato stampa di martedì 20 dicembre 2016: A Fossò nei primi giorni di dicembre sono iniziati i corsi di alfabetizzazione per cittadini stranieri.

È iniziata nei primi giorni di dicembre l'attività per promuovere l'alfabetizzazione della lingua italiana a cittadini stranieri residenti nel Comune di Fossò.
Il corso ha una durata di sei mesi e si svolge in due stanze del Centro Civico “G. Muneratti” messe a disposizione dal Comune. L'attività didattica è organizzata e gestita dall'Associazione di volontariato “Incontro e Presenza” di Mira, che si avvale di due volontarie, insegnanti in pensione di Fossò.
Attualmente i cittadini stranieri iscritti sono una decina, in maggioranza donne. Altre iscrizioni sono attese grazie al passa parola, così come già avvenuto con i corsi di alfabetizzazione degli anni precedenti.
 

Comunicato stampa di lunedì 12 dicembre 2016 : Il Comitato Biblioteca, l’Assessorato alla Pubblica istruzione e l’Assessorato alla Cultura e alle Politiche giovanili presentano dal 16 al 23 dicembre 2016 “La Biblioteca incontra” e “La Fiera del Libro 2016”



Da venerdì 16 a venerdì 23 dicembre 2016 il Comitato Biblioteca, l’Assessorato alla Pubblica istruzione e l’Assessorato alla Cultura e alle Politiche giovanili presentano “La Biblioteca incontra” e “La Fiera del Libro 2016”.
Venerdì 16 dicembre alle ore 21,00 in Ca’ Quartiero il primo incontro con il libro “Milena: in punta di penna e di matita” della scrittrice Roberta Caccin. Sabato 17 dicembre “La Fiera del Libro 2016” aperta fino a venerdì 23, accoglierà dalle ore 10,00 i bambini della Scuola dell’Infanzia e della Scuola Primaria con colazione e letture animate da “Barabao Teatro”, giovedì 22 dicembre alle ore 20,30 in Ca’ Quartiero il secondo incontro con il libro “Mi piace camminare sui tetti” dello scrittore Marco Franzoso.
 

Comunicato stampa di mercoledì 7 dicembre 2016: “Il Natale……a Fossò” Giovedì 8 dicembre 2016




Il Natale a Fossò vive anche delle iniziative preparate dai commercianti di Fossò Shop Confcommercio, in collaborazione con il Comune di Fossò e la Pro Loco.
Dopo il successo vissuto per “Le mille e una notte” dello scorso giugno, per Natale i commercianti accendono di cascate luminose le vetrine creando una coreografia natalizia dentro e fuori i negozi.
Il pomeriggio di giovedì 8 dicembre si animerà per tutti con la caccia al tesoro, un giro dei negozi di Fossò dove le squadre affronteranno prove o indovinelli per riunirsi in Piazzale Marconi e ritirare i premi, tutti insieme accendere l’albero in Piazza San Bartolomeo e lanciare le lanterne di buon augurio natalizio. L’evento che darà ufficialmente inizio alle feste natalizie si aprirà con l’esibizione della Show Band di Fossò, uno spettacolo dei “Make It Funky”, la casetta di Babbo Natale, gli elfi e la possibilità di scrivere la letterina a Babbo Natale. Un appuntamento da non perdere.
 

Comunicato stampa di martedì 29 novembre 2016 “Dal 1 Dicembre 2016 lo Sportello per i diritti del cittadino apre il giovedì dalle ore 10 alle ore 12 in Municipio”.



Dal 1 dicembre 2016 il “Servizio di informazione e orientamento legale” diventa “Sportello per i diritti del cittadino” e apre tutti i giovedì dalle 10 alle 12 in Municipio. Presso lo “Sportello per i diritti del cittadino” saranno disponibili a rotazione due legali che offriranno i seguenti servizi:

1. indicazioni sui costi e tempi della giustizia;
2. indicazioni sugli adempimenti necessari;
3. esame del caso e orientamento sul percorso “legale” da intraprendere;
4. informazione sugli strumenti;
5. indicazioni sulla difesa d’ufficio e patrocinio a spese dello Stato;
6. informazioni sull’accesso ai servizi del Giudice di Pace;
7. informazioni in materia di impresa e Lavoro, Giovani e Famiglia, Consumatori, Mediazione e Conciliazione.
 

Comunicato stampa di lunedì 28 novembre 2016 “Conferimento della cittadinanza onoraria al dr. Mariano Ferraresso”.



Il sindaco di Fossò, Federica Boscaro, conferisce la cittadinanza onoraria al dr. Mariano Ferraresso. La cerimonia è fissata per mercoledì 30 novembre 2016 alle ore 20 durante la seduta del Consiglio comunale.
Il dr. Mariano Ferraresso originario e residente per più di trent’anni nel nostro comune, molto attivo nella vita sociale del paese, dirige il Centro Trapianti di rene del Policlinico di Milano presso il quale si è applicata la tecnologia del ricondizionamento degli organi per trapianto. Si tratta di una nuovissima tecnica che permette un ricondizionamento degli organi prima del trapianto, in modo da incrementare in modo considerevole la qualità dei trapianti di rene.
La presentazione scientifica della tecnologia di ricondizionamento degli organi per trapianto precederà l’inizio della seduta del consiglio e avrà luogo alle ore 19,30 presso la sala consiliare.
 

Comunicato stampa di venerdì 25 novembre 2016: “Il Filò a Lume di Candela” – Martedì 29 Novembre 2016 ore 19,30 presso il Ristorante Wild Buffalo.




“L'inverno si avvicina, le persone si ritrovano di sera nelle stalle per stare al caldo,chiacchierare, raccontare fiabe, preghiere, cantare e suonare, ristorandosi con quel poco che la natura mette a disposizione: vin, bagigi, stracaganasse, nosi, semi de suca brustolà”.


All’interno della Rassegna “Riviera a Lume di Candela” il Comitato Biblioteca presenta martedì 29 novembre 2016 alle ore 19,30 presso il Ristorante Wild Buffalo di Fossò, “Il Filò a Lume di candela” serata di lettura e racconti del Filò accompagnata da cena in un suggestivo “lume di candela”.

L’Amministrazione comunale
 




Comunicato stampa di lunedì 21 novembre 2016: La Voce delle Donne - Venerdì 25 novembre 2016 ore 20,45 Centro civico “G. Muneratti”



Venerdì 25 novembre 2016 alle ore 20,45 presso il Centro civico “G. Muneratti” di Fossò in occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne l’Assessorato alle Politiche sociali organizza, in collaborazione con l’associazione CST Il Palco, la scuola di musica Il Pentagramma e l’associazione Ponte 58 “LA VOCE DELLE DONNE”, una serata dedicata alle donne in cui sarà data voce alle donne.
Proiezione di video, lettura di brani a tema, intermezzi musicali.
 

Comunicato stampa di venerdì 18 novembre 2016: Il Comune di Fossò stipula una convenzione con ANCI SA per ottimizzare l’accesso ai finanziamenti europei

Con delibera di giunta comunale, il Comune di Fossò ha deciso di stipulare una convenzione con ANCI SA, società di servizi il cui socio di maggioranza è ANCI Veneto, per ottimizzare l’accesso e la gestione dei progetti legati ai finanziamenti, sia europei che privati, indirizzati ai comuni.
I tagli dei trasferimenti statali subiti in questi anni, oltre ai vincoli del patto di stabilità, hanno reso sempre più difficile garantire ai cittadini servizi e spazi pubblici di qualità. Per questo l’Amministrazione comunale, fin dall’inizio del primo mandato nel 2011, ha lavorato per partecipare ai bandi regionali di finanziamento europeo, trovandosi però in notevole difficoltà nel gestire progettualità complesse come quelle derivanti dalla finanza europea, soprattutto perché quando un bando viene pubblicato i tempi sono stretti per presentare un progetto. E avere un progetto preliminare o almeno uno studio di fattibilità presuppone un precedente impegno di risorse.
L’obiettivo di questa convenzione è di realizzare una piattaforma territoriale all’interno della quale raccogliere e documentare le esigenze emergenti, per indirizzare i richiedenti verso bandi e fondi mirati a sviluppare progetti il cui interesse del singolo comune è parte di un più ampio interesse territoriale.
ANCI SA a sua volta ha stipulato una convenzione che ha portato alla costituzione di una società privata “Eurising” che si occuperà dell’analisi dei fondi e dei finanziamenti regionali in essere, dell’attività di programmazione consistente nella raccolta delle richieste e dei programmi dei comuni, della documentazione e diffusione dei bandi in tempo utile per consentire ai comuni di prevedere e predisporre il finanziamento per la progettazione.
Questa convenzione va ad incrementare l’impegno dell’Amministrazione comunale verso la collaborazione e la progettualità condivisa con gli altri comuni per garantire ai cittadini efficacia ed efficienza nella cura del patrimonio comunale e nell’erogazione dei servizi.

 

Comunicato stampa di mercoledì 16 novembre 2016 “CoderDojo Fossò – Sandon - sabato 19 novembre 2016 dalle ore 9 alle ore 12 presso la Scuola Primaria “G. Marconi” di Fossò.



Sabato 19 novembre 2016 dalle ore 9 alle ore 12 presso la Scuola Primaria“G. Marconi” di Fossò ritorna il CoderDojo.
L’Amministrazione comunale di Fossò, l’Istituto comprensivo statale di Fossò e l’Associazione di promozione sociale DigiVeneto organizzano per sabato prossimo un laboratorio di programmazione informatica (coding) per bambini della scuola primaria. Il laboratorio è rivolto sia ai bambini che si avvicinano per la prima volta a tale esperienza (livello base) sia ai bambini che hanno già partecipato a un CoderDojo (livello medio).
Al termine del laboratorio ci sarà una dimostrazione di robotica.
E’ un appuntamento da non perdere.
 

Comunicato stampa di lunedì 14 novembre 2016: “Legittima Difesa” - Mercoledì 16 novembre 2016 ore 20.45 - Ca’ Quartiero


Dopo il convegno sul tema della Sicurezza dello scorso aprile, l’Amministrazione comunale di Fossò in collaborazione con Fijlkam Italia e Metodo Globale Autodifesa Fijlkam Veneto organizza per mercoledì 16 Novembre 2016 alle ore 20.45 presso Ca’ Quartiero di via IV Novembre un convegno sul tema della “Legittima Difesa” promosso da Ascom Riviera del Brenta.
In risposta all’aumento, negli ultimi anni, tra la popolazione della preoccupazione suscitata da episodi di criminalità, Ascom Riviera del Brenta propone non solo ai commercianti ma a tutta la cittadinanza un convegno sull’autodifesa. L’autodifesa o difesa personale, disciplina riconosciuta dal Coni, comprende esclusivamente tecniche e strategie per la difesa dalle aggressioni, a livello fisico, psicologico e verbale, una cultura di prevenzione adatta a tutti. Introdurranno i lavori il Sindaco Federica Boscaro e Flavio Michieletto Fiduciario MGA Veneto. Fondamentali risulteranno gli interventi di Giosuè Erissini, Presidente della Commissione MGA Veneto, Diego Gobbo Psicoterapeuta e Angelantonio Testa Avvocato. Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.
 

Comunicato stampa di giovedì 3 novembre 2016: “Il Consiglio comunale di Fossò adotta tre accordi pubblico privato, due dei quali chiudono dei contenziosi sorti nel 2010”

Il Consiglio Comunale di Fossò, riunitosi lo scorso 27 ottobre, ha adottato la settima variante al Piano degli Interventi che prevede tre accordi pubblico privato, due dei quali chiudono dei contenziosi sorti con l’approvazione, nel 2010, dall’allora Amministrazione Compagno, della Seconda variante al Piano degli interventi.
L'accordo più rilevante porterà al completamento edilizio-commerciale, senza aumento della volumetria prevista in precedenza, del comparto a sud di Piazza San Bartolomeo, e alla riqualificazione della parte di piazza ancora pavimentata a betonelle, in gran parte sconnesse ed usurate.
Il secondo accordo riguarda un'area sita in Via Provinciale sud, angolo Via Favalli, parzialmente interessata da un elettrodotto aereo. L'accordo prevede la possibilità di demolire gli edifici esistenti, ricadenti quasi completamente nella fascia di rispetto dell'elettrodotto, e di recuperare parte della volumetria cancellata dalla variante del 2010. Tale intervento sarà soggetto al calcolo del nuovo contributo straordinario.
Il terzo accordo riguarda solo una diversa distribuzione degli spazi di un'area edificabile in via Padre Favretto confermando gli accordi precedentemente assunti sia per quanto riguarda le opere da realizzare sia per il contributo straordinario da condividere con la collettività.
Il sindaco nonché assessore all’urbanistica afferma, come risulta nel documento preliminare, che la settima variante, se anche modesta nella sua entità, è attenta alla rigenerazione urbana con interventi puntuali di riqualificazione di aree e un consumo del suolo “zero”.
Sulla realizzazione nella zona industriale di Fossò di un impianto di cremazione per animali di affezione, pratica soggetta ad Autorizzazione Unica Ambientale, il Consiglio comunale si è espresso con una presa d'atto dei pareri degli enti sovracomunali, ULSS, Vigili del Fuoco e Veritas. La Città Metropolitana di Venezia, titolare del procedimento, ha già convocato per i prossimi giorni la Conferenza dei servizi.

 

Comunicato stampa di mercoledì 2 novembre 2016: “A Fossò la posa della prima pietra dell’impianto di riqualificazione energetica del Polo scolastico”.


Questa mattina, 2 novembre 2016 alle ore 9,30, all'interno del Polo Scolastico di Fossò, il Sindaco Federica Boscaro ha posato la prima pietra dell'intervento di riqualificazione energetica che coinvolge tre edifici, situati in un'unica area: la Scuola Elementare “Guglielmo Marconi” con la relativa palestra e la Biblioteca comunale, la Scuola Media “Galileo Galilei” con la palestra, ed il Palazzetto dello Sport “Palarcobaleno”.
Alla cerimonia, aperta alla cittadinanza, hanno partecipato gli Amministratori, i tecnici comunali, la Prof.ssa Francesca Marangoni dell’Istituto Comprensivo di Fossò, Massimo Cavallaro che ha redatto il progetto preliminare, l’Ing. Davide Semenzato dello studio che ha redatto il progetto esecutivo, Antonio Viggiano della ditta appaltatrice Teknoindustriale di Potenza, Andrea Ferrati della ditta sub appaltatrice dei lavori edili Ferrati S.r.l. di Rovigo.
Ad aprile 2015 il progetto è stato ammesso al finanziamento del “Programma attuativo regionale del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione 2007/2013. Attuazione asse prioritario 1-atmosfera ed energia da fonte rinnovabile. Linea di interventi 1.1: riduzione dei consumi energetici ed efficientamento degli edifici pubblici” con un contributo di 1.200.000 euro su un valore totale di 1.500.000.
Sarà realizzato un impianto di cogenerazione di energia termica ed elettrica ed interventi sull'involucro degli edifici. La centrale sarà collocata al centro dei tre edifici, sul tetto saranno collocati 39 pannelli fotovoltaici e la batteria esterna della pompa di calore. L'impianto sarà costituito da due caldaie a gas da 50 kWe a metano e una pompa di calore da 260 kW collegata ad un campo di 7 sonde geotermiche profonde 120 mt. e ad una vasca a doppia intercapedine di recupero energetico dei reflui degli spogliatoi del “Palarcobaleno”. L'energia elettrica sarà prodotta utilizzando il calore di scarto generato dalle caldaie a gas durante la produzione di energia termica e, oltre a coprire il fabbisogno termico, di raffrescamento, elettrico e di acqua sanitaria del complesso scolastico, coprirà anche il fabbisogno di tutti gli altri edifici pubblici comunali, mediante un contratto di scambio sul posto con Enel.
Per l'involucro degli edifici è previsto l'isolamento termico delle pareti opache e la coibentazione tra controsoffitti e solai della palestra della Scuola elementare, della palestra della Scuola Media e del Palazzetto dello Sport “Palarcobaleno”. Per la Scuola Elementare è previsto anche l'isolamento termico delle pareti nord e la sostituzione degli infissi.
Nel complesso saranno evitate emissioni di CO2 in atmosfera pari a 112.843 Kg/anno, si passerà da 371.421 Kg/anno a 258.578 Kg/anno.
L'Amministrazione comunale è orgogliosa di realizzare l'azione più importante prevista dal PAES (Piano di Azioni per l'Energia Sostenibile) sottoscritto nel 2014. Oltre ad avere un ambiente più sano, saranno realizzati risparmi economici importanti per garantire servizi di qualità.
 

Comunicato stampa di venerdì 28 ottobre 2016 " 4 Novembre Giorno dell’Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate"

“In Onore dei Caduti.
In difesa della pace”

“Ai nostri nonni, ai nostri padri, è stato chiesto il sacrificio, in armi
per un’Italia unita, libera e indivisibile.
A loro, onore e riconoscenza
Perché ciò non sia stato inutile, spetta a noi il compito di non dimenticare
e trasmettere alle nuove generazioni
che le sofferenze, le distruzioni, la perdita di molte vite umane e le guerre
non si devono mai più ripetere.

Alle Forze Armate, al loro valore e sacrificio va la riconoscenza del Popolo Italiano”.

Le commemorazioni nel Comune di Fossò saranno celebrate venerdì 4 novembre 2016 con il seguente programma:

A Fossò:
Alle ore 9.00 ritrovo davanti al Centro Civico Gaetano Muneratti per la commemorazione con le Autorità Civili e Religiose e la riflessione con gli alunni delle scuole.
Alle ore 9.45 partenza del Corteo per il Monumento dei Caduti e posa della corona di alloro.

A Sandon:
Alle ore 11.15 ritrovo davanti al Monumento dei Caduti per la commemorazione con le Autorità Civili e Religiose e la riflessione con gli alunni delle scuole.
A seguire la posa della corona di alloro.

L’Amministrazione comunale invita tutta la cittadinanza a partecipare.
 

Comunicato stampa di martedì 25 ottobre 2016 - ITALIAN RESILIENCE AWARD - Premio di eccellenza


Con il progetto “5 COMUNI VERSO I RIFIUTI ZERO: GESTIONE SOSTENIBILE ASSOCIATA DEL SERVIZIO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA”, i comuni di Campagna Lupia, Campolongo Maggiore, Fossò, Vigonovo e, capofila, il Comune di Camponogara, sono stati premiati per la categoria Comuni entro i 90.000 residenti nell’ambito della prima edizione del “Italian Resilience Award 2016, un concorso indetto dalla testata Econewsweb.it in collaborazione con Kyoto Club, l’azienda green Primaprint e con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente, Anci, Coordinamento delle Agende 21 Locali e Borghi Autentici d'Italia.









La cerimonia di premiazione si è svolta oggi, 25 ottobre 2016, a Roma, nell’ambito dell’edizione 2016 di ECOINCENTRIAMOCI. Il premio è stato ritirato dal Sindaco di Camponogara Gianpietro Menin e dal Sindaco di Fossò, Federica Boscaro a seguito del forum di approfondimento e del dibattito sui temi legati alla sostenibilità, che quest’anno ha avuto come tema ”l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile: l’economia partecipata e la gestione responsabile delle risorse”, con la partecipazione del Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti.



Avviato nel 2014, il progetto presentato dai 5 comuni si è posto l’obiettivo di sviluppare e potenziare forme di integrazione e cooperazione territoriale tra le amministrazioni associate, introducendo, nel servizio di raccolta differenziata dei rifiuti urbani, modalità, metodologie e servizi uniformi e innovativi. Lo scopo è quello di ridurre i rifiuti prodotti, contenere i costi ed aumentare la quantità e la qualità di quelli differenziati. Il progetto, della durata di 9 anni, vede attivamente coinvolti l’azienda multi servizi Veritas Spa e i singoli cittadini.

I primi risultati ottenuti dimostrano già la bontà e l’efficacia del progetto: nei 5 comuni la percentuale annua di raccolta differenziata, dall’avvio del progetto, è passata da 65% a 77%; risultato notevole, considerando gli elevati livelli medi di raccolta differenziata già raggiunti da questi comuni “Ricicloni”, ponendoli ai vertici della Città metropolitana. Inoltre, anche la produzione totale dei rifiuti ha visto una riduzione, passando da un iniziale -5,9%, dal 2013 al 2014, ad un consolidato -4,6%, dal 2014 al 2015.



L’Italian Resilience Award premia i comuni e le aziende che hanno dimostrato come un approccio collaborativo favorisca i modelli di sviluppo sostenibile e faciliti il raggiungimento di obiettivi, permettendo di migliorare la resilienza, capacità di ottimizzare risorse ed energie nelle situazioni di stress e crisi.

 

Comunicato stampa di mercoledì 12 ottobre 2016: Il Comune di Fossò partecipa al Premio “Italian Resilience Award 2016”



Nel 2014, cinque comuni della Città Metropolitana di Venezia: Campagna Lupia, Campolongo Maggiore, Camponogara, Fossò, Vigonovo, a fronte dell’ottimizzazione delle proprie risorse economiche e ambientali, hanno intrapreso un progetto sperimentale a lungo termine denominato “5 Comuni” per la gestione associata del servizio di raccolta differenziata dei rifiuti nei propri territori.
Questi cinque comuni costituiscono un territorio unico di circa 155 km2, con una popolazione di 47.800 abitanti, che produce annualmente un flusso complessivo di rifiuti urbani di circa 17.000 tonnellate (358 kg/ab/anno) e con una raccolta differenziata virtuosa, sempre al di sopra del 56% e con punte intorno al 70% (circa 254 kg/ab/anno).
I primi risultati concreti dimostrano la bontà e l’efficacia del progetto. Nei cinque comuni la percentuale annua di raccolta differenziata dal 2013 al 2014, anno di avvio del progetto, è passata da 65% a 74% e nel 2015 è aumentata ulteriormente di ben +3%, passando da 74 a 77%. Risultati notevoli, considerando gli elevati livelli medi già raggiunti da questi comuni, tanto da risultare, nel mese di agosto 2015, “Comuni ricicloni” della provincia di Venezia, con un valore percentuale di raccolta differenziata pari a 82,5%.
“5 Comuni” ha ridotto anche la produzione totale di rifiuti e invertito il trend positivo che caratterizzava gli anni precedenti all’avvio del progetto, passando da +2,8% dal 2012 al 2013 a -5,9% dal 2013 al 2014, confermando le performance ottenute con un -4,6% dal 2014 al 2015.
Grazie a questi risultati il Comune di Fossò partecipa al Premio “Italian Resilience Award 2016” ideato da Econewsweb.it, Primaprint e Kyoto Club e destinato a comuni italiani e aziende che hanno intrapreso la strada dello sviluppo sostenibile, grazie a politiche di resilienza, innescando percorsi di transizione ed adattamento attraverso dei processi di condivisione. Il premio ha l'obiettivo di premiare comuni ed aziende che abbiano dimostrato come la capacità di condivisione possa agevolare il raggiungimento di obiettivi progettuali e migliorare la qualità degli interventi. La premiazione avverrà ad ottobre a Roma in occasione di Ecoincentriamoci, il green forum di approfondimento e dibattito sui temi legati alla sostenibilità ambientale.


 

Comunicato stampa di venerdì 7 ottobre 2016: A Fossò un gruppo di volontari realizzerà un progetto di piccoli lavori di manutenzione del patrimonio comunale: parchi giochi, aree verdi, arredi urbani.


Con delibera di giunta n. 121 del 20 settembre scorso è stato approvato il progetto per l’utilizzo di otto volontari che saltuariamente svolgeranno servizi di manutenzione al patrimonio comunale.
Da tempo l’Amministrazione comunale lavorava per costituire un gruppo di volontari in grado di coadiuvare gli operai comunali nella manutenzione degli arredi urbani e sopperire alla crescente difficoltà di far fronte a tutte le manutenzioni ordinarie, anche per la carenza di organico operativo che dal 2015 è diminuito di una unità.
I volontari si sono iscritti all’Albo Comunale del Volontariato ed opereranno sulla base di uno schema di accordo, della durata di un anno, predisposto dall’Ufficio Tecnico comunale. Sarà sottoscritta una polizza infortuni e per responsabilità civile verso terzi. I volontari si serviranno dei mezzi e delle attrezzature fornite dal comune e nello svolgimento della loro attività individueranno uno di loro che farà da coordinatore per l’organizzazione del lavoro affidato.
Sarà data priorità agli interventi manutentivi delle giostrine dei parchi giochi, per proseguire poi con altri arredi urbani.
L’Amministrazione comunale è riconoscente a questi cittadini ed a tutti i volontari delle Associazioni locali che gratuitamente mettono a disposizione della comunità la loro intelligenza ed il loro lavoro.
 

Comunicato stampa di mercoledì 5 ottobre 2016: Encomio solenne a Davide Ferraresso e riconoscimento per meriti sportivi agli atleti Paola Donolato, Cristian Trolese, Pier Paolo Veller, Marco Zulian e Mattia Zulian



Lunedì 3 ottobre 2016 alle ore 20 prima dell’inizio della seduta del Consiglio comunale, il sindaco Federica Boscaro, alla presenza di tutti i consiglieri, ha conferito encomio solenne a Davide Ferraresso e un riconoscimento speciale a cinque atleti che nella stagione agonistica 2015/2016 si sono distinti per i brillanti risultati sportivi ottenuti.
Davide Ferraresso, membro dell’associazione locale “Ponte 58”, la sera dello scorso 2 settembre nei pressi del Ponte Quattro Martiri di Padova ha tratto in salvo una donna che rischiava di annegare nel Bacchiglione. Il sindaco a nome di tutto il paese lo ha ringraziato per il generoso atto di coraggio e l’esemplare senso civico.
Gli atleti a cui il sindaco, accompagnata dall’assessore allo Sport Alessio Baldan, ha consegnato una pergamena di ringraziamento sono stati: Paola Donolato (ginnastica ritmica) atleta dell’ASD UNO A CENTO vice campionessa Italiana US ACLI; Cristian Trolese (Kart) per due volte campione italiano ROTAX e portacolori dell’Italia ai campionati mondiali del 2013 negli Stati Uniti, 5^ posto ai campionati italiani; Pier Paolo Veller (nuoto) portacolori del team Veneto che si allena a Stra, nei campionati nazionali di categoria medaglia d’oro e d’argento, con la nazionale italiana giovanile oro e argento alla Mediterranean Cup; Marco Zulian (karate), atleta dell’ASD UNO A CENTO campione regionale nella specialità Kumitè, da quest’anno cintura nera primo dan; Mattia Zulian (karate) nella stagione 2016 campione regionale e quarto posto in Coppa Italia.
Il Sindaco a nome di tutto il paese ha ringraziato gli atleti per l’onore riconosciuto alla comunità, le società sportive che li accompagnano in questo percorso e le famiglie che li sostengono e li aiutano nella vita di tutti i giorni.
 

Comunicato stampa di giovedì 29 settembre 2016: Mostra Itinerante del Consorzio Bacchiglione sull’alluvione del 1966. A Fossò in Ca’ Quartiero inaugurazione della mostra il 30 settembre alle 18.30 e serata conclusiva il 5 ottobre alle 20.45 con filmati e testimonianze dell’epoca.


Venerdì 30 settembre 2016 alle ore 18,30, nella Casa Alloggio “Ca’ Quartiero” di Via IV Novembre 47, l’Amministrazione comunale di Fossò inaugura la Mostra Itinerante “La lezione del 1966 - Cosa abbiamo imparato cinquant’anni dopo la grande alluvione?”, organizzata dal Consorzio di Bonifica Bacchiglione.

La mostra rimarrà aperta dal 30 settembre al 5 ottobre dalle ore 8,00 alle ore 20,00.

A conclusione della mostra, il 5 ottobre alle ore 20,45 l’Amministrazione comunale, in collaborazione con il Comitato Intercomunale Brentasicuro, organizza una serata che vedrà la partecipazione di testimoni dell’alluvione del 1966 e la proiezione di filmati dell’epoca dei territori alluvionati, uno dei quali inedito.

Sono previste le testimonianze dell’ex Sindaco di Fossò Cav. Guerrino Bettini, dell’ex Sindaco di Camponogara Alfredo Tamburini e dell’Architetto Antonio Draghi.

Tutti i cittadini sono invitati a partecipare.
 

Comunicato stampa di sabato 10 settembre 2016: Nelle scuole primarie e secondarie di Fossò con l’inizio dell’anno scolastico 2016/2017 è attivo il “Progetto Prescuola”

Nella scuola Primaria di Fossò e Sandon sarà attivo dall'inizio dell'anno scolastico il servizio di prescuola dalle ore 7.20 alle ore 8.25, rivolto alle famiglie che hanno la necessità di lasciare i figli a scuola prima dell’orario di inizio delle lezioni.
Il progetto del servizio rientra nel POF (Piano di Offerta Formativo) della scuola e sarà gestito in convenzione dall'Associazione SMILE di Fossò con un coordinatore ed educatori formati e responsabili del gruppo di alunni.
L'obiettivo è di rendere piacevole l'attesa degli alunni, fra l'arrivo a scuola e l'inizio delle lezioni, con attività ludico-didattiche e di avvicinamento allo sport.
Il costo annuale del servizio per le famiglie è di 130 euro per il primo figlio e di 120 a partire dal secondo.
Per la scuola secondaria di Fossò, l'accoglienza prescolastica è, invece, a carico del Comune, perché rivolta esclusivamente agli alunni, che utilizzando il servizio di trasporto scolastico arrivano a scuola circa 15 minuti prima dell'inizio delle lezioni.

 

Comunicato stampa di giovedì 8 settembre 2016: “Barocco Veneziano” in villa Caffre’ all’interno della rassegna Riviera Fiorita: consegnati 5.000 euro alle famiglie colpite dal tornado del 8 luglio 2015.


Mercoledì 7 settembre dalle 19.30, nel brolo di Villa Caffrè a Fossò è andato in scena “Barocco Veneziano” una rivisitazione storica dell'arrivo dei veneziani, signori Caffrè, nella tenuta di Fossò, giunti puntualmente in villa in carrozza con al seguito cinque cavalieri a cavallo e altri dodici a piedi accompagnati da altrettante dame, tutti indossando costumi veneziani del '700. Ad accoglierli il concerto di musica barocca, molto apprezzato dal pubblico, eseguito dal Quartetto Cantabile con il soprano Monica Bovo.
Dopo il concerto, alla presenza del Sindaco Federica Boscaro, dei signori Caffrè e di tutta la Giunta comunale, rigorosamente in costume, Rafaella Barbato, Presidente del Consorzio delle Proloco BrentAdige, costituito dalle Pro Loco dei comuni della Riviera del Brenta e dei comuni di Chioggia e Cavarzere, ha consegnato alla Presidente dell'Associazione delle famiglie colpite dal tornado del 8 luglio 2015, Marinella Gerardi, un assegno di 5.000 euro. I fondi sono frutto della raccolta eseguita dalle Associazioni Pro Loco con un boccione distribuito durante le feste da loro organizzate, del contributo dei Cavalieri di San Marco per l'edizione di Riviera Fiorita del 2015, e delle remiere che hanno partecipato gratuitamente al corteo.
È seguito un ricco buffet con menu del '700 veneziano e nel frattempo, in un angolo riservato, la cartomante “faceva le carte”.
 

Comunicato stampa di martedì 6 settembre 2016: A Fossò il SERF, Super Estate Ragazzi Fossò, amplia l'edizione estiva ed estende l'attività ai centri invernali


La 34a edizione del SERF, Super Estate Ragazzi Fossò, organizzata dal Comune e gestita quest’anno in convenzione dalla locale Associazione SMILE nella scuola elementare Guglielmo Marconi, ha ampliato l'offerta dei periodi di svolgimento delle attività. Infatti, dopo il lusinghiero consuntivo nella partecipazione di bambini e ragazzi, durante le sei settimane dal 27 giugno al 5 agosto scorsi, passati dai 363 del 2015 ai 423 del 2016, ha ripreso il 22 agosto per altre due settimane, vedendo la partecipazione di 70 ragazzi.
Il tema conduttore è stato “..... C'era una volta”. Le favole di nonni e genitori interpretate in chiave moderna. Far interpretare i personaggi delle favole, marcando la differenza fra vero e fantastico, come spunto per sorridere ed apprezzare la quotidianità.
Quest'anno è stata potenziata la formazione dei 49 animatori che hanno partecipato a 10 incontri di 2 ore ciascuno, oltre che ad un'intera giornata di apprendimento gestita da un formatore professionale. Il rapporto animatori/animati è stato di 1 a 6 per i bambini della scuola dell'infanzia e di 1 a 7 per i ragazzi della scuola primaria e media. I 49 animatori senior sono stati inoltre affiancati da 21 animatori apprendisti con età compresa fra i 15 ed i 17 anni.
La giornata tipo iniziava alle 8,00 con l'accoglienza e l'animazione, proseguiva fino a mezzogiorno con laboratori culturali e ricreativi, la merenda, giochi e sport. Quindi la mensa, che in media è stata utilizzata da 120 bambini e ragazzi, alle 13,30 per i più piccoli riposino pomeridiano in un'apposita aula a ciò attrezzata e, per i più grandi, assistenza nei compiti per casa. Alle 15,00 ripresa delle attività con animazione e ancora laboratori, pausa merenda, giochi e sport fino alle 18,00.
Le uscite sono state cinque: una biciclettata per le vie del paese per i più grandi, tre gite ai parchi acquatici di Castelbeach e Idrofollie, a cui una hanno partecipato anche i bambini della scuola dell’inafanzia ed i loro genitori, ed una gita al parco faunistico Cappeller.
Il 5 luglio scorso nell'ambito della Sagra di San Luigi, nei giardini vicino al Municipio, dalle 18,00 alle 20,00 i ragazzi del SERF hanno dato vita ad un simpatico Color Party a squadre, con successiva cena allo stand della Pro Loco.
La festa di chiusura, organizzata dagli animatori nel giardino della scuola, con rappresentazioni di favole, buffet e fuochi d'artificio, ha visto la partecipazione di oltre 1.500 persone.
L'Amministrazione comunale esprime soddisfazione per il gradimento dimostrato dalle famiglie, ringrazia l'Associazione SMILE ed i dipendenti comunali per il buon lavoro svolto, un plauso in particolare agli operai comunali che si sono sempre prodigati per risolvere ogni problema tecnico.
L'Associazione SMILE, forte di una prima esperienza realizzata fra fine 2015 e inizio 2016, sta già lavorando al progetto dei centri invernali da proporre per le vacanze di Natale, Carnevale e Pasqua.
 

Comunicato stampa di giovedì 1 settembre 2016: Da oggi lo Sportello Integrato “Si Cittadino” riprende l’apertura al pubblico con i consueti orari.




Dopo la pausa estiva, da giovedì 1° settembre 2016 lo Sportello Integrato “Si Cittadino” apre al pubblico con i consueti orari:

Lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 10 alle ore 13
Martedì e giovedì orario continuato dalle ore 8,30 alle ore 17
Sabato dalle ore 9 alle ore 11
 

Comunicato stampa di venerdì 19 agosto 2016: Entro i primi giorni di settembre la prima unione civile a Fossò


Entro i primi giorni di settembre sarà celebrata a Fossò la prima unione civile tra persone dello stesso sesso residenti nel comune. Le nuove coppie si formeranno in applicazione delle disposizioni stabilite dallo Stato con la legge n. 76 del 2016. Per quanto riguarda il Comune di Fossò l’Unione che sarà celebrata entro la prima decade di settembre e sarà la prima di una serie che proseguirà fino alla fine del mese.
A celebrarla sarà il consigliere comunale Alberto Rubin, da sempre sostenitore di una legge che riconoscesse le unioni fra persone dello stesso sesso. Il sindaco concederà questo privilegio al consigliere e comunque presenzierà alla cerimonia.
Nel Comune di Fossò le unioni civili verranno celebrate per volere dei richiedenti presso l’Ufficio del Sindaco sito nel Palazzo municipale oppure nella Sala del centro civico di via Roma, 60.
 

Comunicato stampa di lunedì 11 luglio 2016: Il Consiglio Comunale di Fossò, nella seduta del 7 luglio 2016, ha approvato all'unanimità tre osservazioni al progetto preliminare per il completamento dell'Idrovia Padova-Venezia


Giovedì 7 luglio il Consiglio comunale di Fossò ha approvato all'unanimità tre osservazioni al progetto preliminare per il completamento dell'Idrovia Padova-Venezia, da inviare al Dipartimento Difesa del Suolo e Foreste - Sezione Difesa Suolo - della Regione Veneto.
Nelle premesse è evidenziato che il territorio di Fossò, interessato a nord dal tracciato dell'idrovia, fa parte del bacino idraulico della Sesta Presa e che il progetto prevede la realizzazione di una pista ciclopedonale in destra idraulica, su un'area di valorizzazione ambientale fra l'idrovia e la zona industriale di Fossò.
La prima osservazione mette in evidenza come nel 2010 nel Piano Generale di Bonifica e di Tutela del Territorio (P.G.B.T.T.), il Consorzio di Bonifica Bacchiglione scrivesse “Il completamento dell’idrovia Padova - Venezia nel tratto in sinistra Brenta, lungo circa 10 km da Vigonovo a Mira, potrebbe rappresentare un’ottima opportunità per la sicurezza idraulica dell’area della Riviera del Brenta. L'idrovia potrebbe essere utilizzata per smaltire in modo tempestivo ed efficiente le acque del territorio attraversato (in particolare Stra e Dolo) determinando anche un alleggerimento delle portate fluenti verso valle (soprattutto per quanto riguarda Fossò e Camponogara)” e per questo motivo il Comune di Fossò, soggetto a rischio allagamenti a seguito di piogge intense e a fenomeni di siccità in estate, chiede che sugli scoli consortili, che intercettano l'idrovia in sinistra Brenta, a Fossò sul Brentoncino, vengano previsti impianti di sollevamento per lo scarico in Idrovia e derivazioni mediante pompe installate in “impianti di ricircolo per la vivificazione degli scoli di bonifica a valle dell’idrovia”.
Con la seconda osservazione si richiede il collegamento della pista ciclabile prevista in destra idraulica, con quella di Via Provinciale Nord – SP 12 - in prossimità del ponte N. 7 e per finire viene avanzata la proposta di realizzare uno scivolo in destra idraulica, per permettere l'accesso all'acqua di piccoli natanti, ed il suo collegamento con lVia Prima Strada della Zona Industriale di Fossò.
 

Comunicato stampa di venerdì 1 luglio 2016: presentato il progetto esecutivo ed il programma di esecuzione degli interventi di riqualificazione energetica del polo scolastico del Comune di Fossò per un valore di 1.500.000 di euro.

Giovedì 30 giugno alle ore 21 presso il Centro civico “G. Muneratti” di Fossò, è stato presentato il progetto esecutivo ed il programma di esecuzione degli interventi di riqualificazione energetica del polo scolastico. Il progetto ad aprile 2015 è stato ammesso al finanziamento del “Programma attuativo regionale del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione 2007/2013”. Attuazione asse prioritario 1-atmosfera ed energia da fonte rinnovabile. Linea di interventi 1.1: riduzione dei consumi energetici ed efficientamento degli edifici pubblici”, con un contributo di 1.200.000 euro su un valore totale di 1.500.000.
Il sindaco Federica Boscaro ha introdotto la serata, il progetto è stato illustrato dal Perito industriale Massimo Cavallaro dello Studio PROGIMP di Solesino (PD), che ne ha redatto il progetto preliminare; dagli ingegneri Davide Semenzato e Rocco Ravagnin che hanno redatto il progetto esecutivo ed hanno l'incarico della direzione dei lavori e dal Tecnico comunale geometra Adriano Salvato.
L'intervento coinvolge tre edifici, situati in un'unica area: la Scuola Elementare “Guglielmo Marconi” con la relativa palestra e la Biblioteca comunale, la Scuola Media “Galileo Galilei” con la palestra, ed il Palazzetto dello Sport “Palarcobaleno”.
Il progetto prevede la realizzazione di un impianto di cogenerazione di energia termica ed elettrica ed interventi sull'involucro degli edifici. La centrale, di m. 17 x 7, sarà collocata al centro dei tre edifici, sul tetto saranno collocati 39 pannelli fotovoltaici e la batteria esterna della pompa di calore. L'impianto sarà costituito da due caldaie a gas da 50 kWe a metano e una pompa di calore da 260 kW collegata ad un campo di 7 sonde geotermiche profonde 120 m. e ad una vasca a doppia intercapedine di recupero energetico dei reflui degli spogliatoi del “Palarcobaleno”. L'energia elettrica sarà prodotta utilizzando il calore di scarto generato dalle caldaie a gas durante la produzione di energia termica.
L'impianto è tarato per coprire il fabbisogno termico, di raffrescamento, elettrico e di acqua sanitaria di tutto il complesso scolastico. Il previsto surplus di energia elettrica coprirà il fabbisogno di tutti gli altri edifici pubblici comunali, mediante un contratto di scambio sul posto con Enel.
Relativamente all'involucro degli edifici è previsto l'isolamento termico delle pareti opache e la coibentazione tra controsoffitti e solai degli edifici delle due palestre e del “Palarcobaleno”, l'isolamento termico delle pareti nord della selementare e la sostituzione degli infissi della stessa scuola.
Tutto ciò eviterà emissioni di CO2 in atmosfera per 112.843 Kg/anno, si passerà dai 371.421 Kg/anno ante intervento, ai 258.578 Kg/anno post intervento.
I risparmi economici attesi prevedono un taglio di circa il 50% dell'attuale spesa che è pari a 100.000 euro annui per i fabbisogni di gas ed energia elettrica, oltre ad un incasso di circa 10.000 euro annui per i primi cinque anni derivanti dai certificati bianchi.
La ditta aggiudicatrice è la Tekno Industriale di Potenza e l'esecuzione del progetto è prevista in due stralci. Il primo, da luglio a dicembre 2016, per la realizzazione della centrale, il secondo, da giugno ad agosto 2017, per gli interventi sull'involucro degli edifici, .
Il Sindaco Federica Boscaro commenta così il lavoro: “Siamo orgogliosi di realizzare un intervento che va a sostituire impianti di riscaldamento obsoleti e che contemporaneamente ci consente di realizzare l'azione più importante prevista dal nostro PAES (Piano di Azioni per l'Energia Sostenibile); avremo un ambiente più sano e risparmi economici importanti per garantire servizi di qualità.”
 

Comunicato stampa di martedì 28 giugno 2016: Dal 1° luglio al 31 agosto lo Sportello Integrato “Si Cittadino” e la Biblioteca comunale saranno chiusi al sabato.

Dal 1° luglio al 31 agosto 2016 lo Sportello Integrato “Si Cittadino” e la Biblioteca comunale di Fossò saranno chiusi al sabato.
La Biblioteca aprirà al pubblico dal lunedì al venerdì con i consueti orari mentre gli uffici del “Si Cittadino” saranno aperti con gli orari di seguito specificati:
Lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 10 alle ore 13
Martedì e giovedì dalle ore 8,30 alle 13 e dalle ore 15,30 alle ore 17,30.

Gli uffici, per eventuali necessità, rimangono comunque a disposizione e possono essere contattati al numero telefonico 041 5172311 oppure tramite mail urp@comune.fosso.ve.it.
 

Comunicato stampa di martedì 14 giugno 2016 “Le Mille e una Notte di Fossò – Sabato 18 giugno 2016 dalle ore 20 alle ore 24”




Sabato 18 giugno 2016 dalle ore 20 alle ore 24 Confcommercio Riviera del Brenta, Pro Loco Fossò e Comune di Fossò organizzano “Le Mille e una notte di Fossò” una serata per far rivivere il centro di Fossò attraverso laboratori creativi, tradizioni, degustazioni, moda, fashion, bellezza, musica e ballo.
Dalle ore 20 tutto il centro del paese si animerà, via Provinciale Nord, Via Roma, Piazzale Marconi, Viale Pisani Piazza San Bartolomeo ospiteranno attrazioni per grandi e piccoli.
I commercianti, tutti i giorni in prima linea per dare servizi ai cittadini e ancor di più in questo momento non facile per l’economia, hanno deciso con la loro professionalità di animare il centro di Fossò creando occasioni di divertimento a portata di tutti per far sì che attraverso le attività del commercio la comunità si ritrovi a condividere e vivere il centro.
Alla manifestazione sarà presente anche l’associazione di Cazzago Solidape – Sosteniamo la ricerca che sta organizzando un viaggio benefico a Capo Nord in Ape car. Gli avventurieri faranno tappa a Rovaniemi, città di Babbo Natale, dove saranno consegnate le lettere dei bambini delle scuole del territorio.
 

Comunicato stampa di giovedì 9 giugno 2016 “Paola Donolato è medaglia d’argento ai campionati nazionali US Acli 2016 di ginnastica ritmica”



Si sono svolti sabato 4 Giugno 2016, nella cittadina di Grottammare (Marche), i Campionati Nazionali US Acli 2016 di ginnastica ritmica, una manifestazione a cui hanno partecipato oltre 250 atlete provenienti dalle diverse selezioni provinciali.
Eccellente è stato il risultato dell’ atleta Paola Donolato, della ASD UNOACENTO che nella II^ categoria senior della gara individuale con attrezzi e corpo libero è riuscita a strappare la medaglia d'argento.
Paola si allena a Fossò dal 2005, insieme ad altre 70 atlete dai 4 ai 18 anni, ed è seguita dalle insegnanti Artuso Viviana e Musaragno Sofia.
A Paola sono arrivate le vivissime congratulazioni del Presidente Antonio Baldan e della Sindaca Federica Boscaro.

 

Comunicato stampa di mercoledì 4 maggio 2016: “Dona Sorridendo un grande successo dedicato ad Aurora e a Team For Children”

E’ stata una grande serata e un grande successo l’evento DONA SORRIDENDO con il duo, anzi trio, MARCO e PIPPO e Gaetano. Il PalArcobaleno di Fossò si è gremito di un pubblico pronto a donare sorrisi e buonumore alla piccola Aurora e all’Associazione Team for Children onlus, che si occupa dei bambini oncoematologici del Reparto di Padova.
La grande adesione, insieme al prezioso sostegno del Comune di Fossò, hanno reso possibile un’importante raccolta fondi di 4.190,00 euro, che saranno destinati alla realizzazione della Teen Zone, la nuova area dedicata agli adolescenti in cura chemioterapica.
Sul palco, per il saluto iniziale, il Sindaco Federica Boscaro, emozionata da tanta partecipazione e dall’energia della piccola Aurora, che ha ritrovato in questa occasione tanti parenti e amici, in particolare alcune compagne di classe della scuola materna e primaria.
Aurora ha accolto tutti con grande gioia, accompagnando ciascuno al proprio posto, da perfetta “padrona di casa”, che sul palco ha saputo solo dire un commosso “Grazie a tutti”. Aurora, anche lei in cura presso l’ospedale di Padova, ha ricevuto due anni fa il titolo di Bambina più buona con il “Premio Bontà Sant’Antonio”, quando in occasione del suo compleanno aveva offerto a Team for Children le donazioni raccolte al posto dei suoi regali, mentre il Comune di Fossò l’ha eletta  Cittadina dell’Anno.
L’emozione poi è stata ancora più forte con l’intervento della Presidente di Team for Children Chiara Girello: “i bambini e le loro famiglie si trovano travolti da un responso medico difficilissimo da affrontare, per questo facciamo squadra intorno a loro per sostenerli e aiutarli, dagli iter burocratici a quelli sanitari, donando soprattutto tanto calore umano. Dona Sorridendo è un titolo che ci piace molto e soprattutto dice molto dei nostri volontari e di chi ci aiuta”.
Marco, Pippo e Gaetano con il loro spettacolo SIMPI THE BEST 2.0, hanno saputo completare questa coinvolgente serata con tanta allegria e tante contagiose risate. 

 

Comunicato stampa di venerdì 29 aprile 2016 “DONA SORRIDENDO – Sabato 30 aprile 2016 lo spettacolo di Marco e Pippo dedicato ad Aurora e a Team For Children”




Domani sera con lo spettacolo DONA SORRIDENDO e con il duo, anzi trio, MARCO E PIPPO l’allegria farà da sovrana per regalare sorrisi e buonumore dedicando ogni risata alla piccola Aurora e all’Associazione Team for Children onlus, che si occupa dei bambini oncoematologici del Reparto di Padova. L’appuntamento è alle 20.30 presso il Palasport Palarcobaleno di Fossò messo a disposizione dal Comune di Fossò che ha sostenuto l’iniziativa.
“Con questo evento abbiamo preso l’impegno morale di aiutare le attività di Team for Children e del Reparto di Oncoematologia di Padova e ci fa molto piacere poter dedicare questo spettacolo alla piccola e fortissima Aurora. Tutta la comunità di Fossò è stata coinvolta, abbiamo interessato i bambini delle scuole, abbiamo informato i cittadini con la nostra newsletter e anche gli esercenti hanno partecipato esponendo locandine e facendo promozione. Vogliamo che la serata sia un successo e porti davvero energia positiva ai piccoli guerrieri che lottano ogni giorno contro la malattia” presenta così lo spettacolo di domani sera, sabato 30 aprile, l’Assessore alla cultura e alla pubblica istruzione  del Comune di Fossò Filippo Gobbato.
Team for Children Onlus da oltre 15 anni collabora con il Reparto di Oncoematologia pediatrica di Padova, assistendo i bambini, sostenendo le loro famiglie, organizzando la scuola in ospedale, acquistando strumenti elettromedicali e supportando lo staff medico.
“E’ un impegno importante” dice la Presidente Chiara Girello, “i bambini e le loro famiglie si trovano travolti da un responso medico difficilissimo da affrontare, per questo facciamo squadra intorno a loro per sostenerli e aiutarli, dagli iter burocratici a quelli sanitari, donando soprattutto tanto calore umano. Dona Sorridendo è un titolo che ci piace molto e soprattutto dice molto dei nostri volontari e di chi ci aiuta”.
Marco, Pippo e Gaetano presenteranno il loro spettacolo SIMPI THE BEST 2.0, un cabaret tra italiano e veneto in tono moderno e aperto usando la comicità per insegnare qualcosa!
L’ingresso è a donazione minima di 6 euro, per ogni altra informazione è possibile contattare Team for Children al nr. 346 0027482.

 

Comunicato stampa di martedì 12 aprile 2016: Presenza di nutrie nel territorio comunale di Fossò

La legge 116 del 2014 ha classificato la nutria, fino ad allora specie selvatica, come specie nociva al pari dei ratti. Ha anche trasferito le competenze dalle Regioni e Provincie ai Comuni che si sono ritrovati a dover teoricamente gestire il controllo e l'eradicazione della specie, senza risorse e strumenti operativi. A fine 2015 un'ulteriore legge ha affidato alle Regioni il compito di definire un piano di controllo della specie.

Nel frattempo, a fronte delle segnalazioni pervenute sulla presenza di nutrie, il Comune di Fossò ha affidato ad una ditta privata il servizio di controllo e cattura di questo roditore originario del Sud America, importato in Italia per allevarlo e farne pellicce e per incuria immesso nel territorio.

La ditta ha rilevato la presenza di nutrie anche nei pressi del ponte sul Brenta a Sandon e per questo, oltre che disporre per il posizionamento di alcune trappole sugli argini del Brenta, il Sindaco Federica Boscaro ha inviato una nota agli Uffici del Genio Civile e del Dipartimento Ambiente – Sezione Protezione Civile, della Regione del Veneto nella quale esprime preoccupazione per la possibile presenza di gallerie e cunicoli negli argini, pericolosi in caso di ondate di piena e chiede “agli Uffici Regionali di provvedere, ognuno per le proprie competenze, ad eseguire i controlli di merito al fine di accertare se vi siano danneggiamenti agli argini, se sia necessario provvedere alla cattura ed abbattimento delle nutrie e se vi sono danni alla struttura  arginale che rendono necessari interventi di consolidamento”.

 
COMUNICATO STAMPA di lunedì 11 aprile 2016 “Serata in materia di sicurezza” -


Giovedì 14 aprile 2016, ore 20.45 - Centro civico "G. Muneratti" di Fossò Giovedì 14 aprile, alle ore 20.45, presso il Centro civico "G. Muneratti" di Fossò, si terrà un convegno sul tema della sicurezza organizzato dal Comune di Fossò. Introdurrà i lavori il Sindaco Federica Boscaro. Relatori della serata saranno il Capitano Andrea Mattei, comandante della Compagnia Carabinieri di Chioggia Sottomarina, ed il Maresciallo Michele Laprocina, Comandante della Stazione dei Carabinieri di Vigonovo. L'incontro di giovedì sera servirà da spunto per una riflessione ed un approfondimento sul tema della sicurezza, argomento quanto mai attuale alla luce dei recenti fatti di cronaca che contribuiscono ad instillare tra tutti i cittadini ed anche nella nostra comunità una percezione di diffuso malessere e sfiducia nelle istituzioni. Fondamentali, da questo punto di vista, risulteranno gli interventi del Capitano dei Carabinieri Andrea Mattei per la Compagnia di Chioggia, e del Maresciallo Michele Laprocina, della stazione di Vigonovo, competente sul territorio comunale di Fossò, in quanto rappresentanti di quelle forze che si trovano in prima linea - in silenzio e senza clamore - a garantire l'ordine pubblico ed a restituire una sensazione di legalità diffusa, elemento primario del benessere sociale presso le nostre comunità.
 

Comunicato stampa di venerdì 8 aprile 2016:  Esito del controllo dell'ULSS 13 su un campione della “Casetta dell'Acqua” di Fossò

A fine 2015 l'Amministrazione comunale di Fossò ha richiesto all’ULSS 13 – Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione - che vengano effettuate delle analisi specifiche sull'acqua erogata dal distributore sito in Via Roma. Questo a seguito delle richieste di chiarimento pervenute da alcuni cittadini e per avere conferma di quanto dichiarato dalla Ditta BBTEC che gestisce il distributore.
In esito al controllo effettuato su un campione di acqua del distributore di Via Roma, l'ULSS 13 ha comunicato quanto segue: “il Laboratorio ARPAV di Venezia al quale il campione prelevato è stato trasmesso per gli accertamenti del caso, ha evidenziato che tutti i valori dei parametri analizzati sono conformi ai limiti previsti dal D.Lgs 31/01 sulle acque destinate al consumo umano”.
In precedenza la Ditta BBTEC aveva comunicato quanto segue:


-        il nostro personale è professionalmente formato in maniera specifica per operare nel settore alimentare;


-        effettuiamo passaggi settimanali di controllo e disinfezione degli apparati;


-        settimanalmente viene rilevata l'autonomia residua dei filtri;


-        i filtri vengono sostituiti a fine vita nominale o qualora siano riscontrate anomalie pressorie e comunque entro 6 mesi di utilizzo;


-        l'impianto si sanifica automaticamente ogni notte con un agente batteriostatico non nocivo per l'uomo;


-        tutta l'acqua è trattata in continuo con uno sterilizzatore a raggi ultravioletti;


-        i beccucci sono sanitizzati ad ogni erogazione ed ogni 15 minuti con ozono;


-        l'acqua viene flussata ogni 15' in caso di inutilizzo del sistema ( per evitare ristagni);


-        ogni 120 giorni effettuiamo un'analisi microbiologica presso laboratori accreditati;


-        ogni 12 mesi si effettua un'analisi microbiologica approfondita e una analisi chimica dei metalli;


-        siamo membri dell'AIAQ (Associazione Italiana Acque di Qualità);


-        siamo membri di AMITAP (Associazione Italiana Manutentori Impianti di Trattamento Acqua).

Per eventuali chiarimenti è possibile rivolgersi all'Ufficio Ambiente del comune.


 


Comunicato stampa di giovedì 31 marzo 2016: Giornata dei Neo Diciottenni – Sabato 2 Aprile 2016 ore 18 – Sala consiliare di Fossò

Come ormai consuetudine, l’Amministrazione comunale festeggia solennemente i Neo diciottenni e lo farà sabato 2 aprile 2016, alle ore 18, presso la Sala consiliare di Fossò.
Si tratta di un momento particolarmente sentito dal Sindaco Federica Boscaro che intende sensibilizzare i giovani neo maggiorenni, diventati perciò elettori, sull'importanza di partecipare alla vita democratica del paese e per renderli consapevoli che l'esercizio del voto può essere uno strumento per dare voce alle loro idee, ai loro bisogni e alle loro aspirazioni.
Per questi giovani si tratta della festa di ingresso nella società civile che verrà simboleggiata con la consegna a ciascuno della Tessera elettorale e di una copia della Costituzione. L’Amministrazione invita calorosamente tutta la cittadinanza a partecipare a questa cerimonia.


 

Comunicato stampa di lunedì 7 marzo 2016: Le onde gravitazionali “passano” anche da Fossò.
 




In occasione della Festa della Donna, giovedì 10 marzo 2016 alle ore 20,45 presso il Centro civico “G. Muneratti” di Fossò la concittadina Claudia Lazzaro, parte dell’equipe internazionale di scienziati che in questi giorni ha rivelato al mondo la reale esistenza delle onde gravitazionali e ha confermato dopo quasi un secolo le intuizioni di Einstein, presenterà questo straordinario risultato, di portata mondiale e storica.

 

Comunicato stampa di martedì 1 marzo 2016: “Giovedì 3 marzo 2016 presso il Centro civico di Fossò una serata informativa e di sensibilizzazione alla donazione di organi e tessuti”


E’ ormai possibile in tutti i comuni del territorio nazionale la cooperazione tra il sistema SIT (Sistema Informativo Trapianti) e i sistemi informativi comunali. Anche nei comuni della Riviera del Brenta all’atto del rilascio e/o rinnovo del documento d’identità tutti i cittadini maggiorenni, invitati dall’operatore dell’Ufficio Anagrafe, potranno manifestare il proprio consenso o diniego alla donazione di organi e tessuti.
Data la delicatezza del tema della donazione di organi e tessuti e la rilevanza della scelta del singolo individuo per la possibilità di cura dei pazienti in lista d’attesa per il trapianto, i sindaci della Riviera del Brenta, in collaborazione con l’ULSS 13, organizzano per giovedì 3 marzo alle ore 20,45 presso il centro civico “G. Muneratti” di Fossò una serata informativa e di sensibilizzazione. Interverrà il Prof. Ezio Vincenti, Direttore dell’U.O.C. Anestesia, Rianimazione e Terapia antalgica dell’Ospedale di Dolo. Presenterà la serata il sindaco di Fossò Federica Boscaro, medico di medicina generale dell’ULSS 13.
 

Comunicato stampa di lunedì 29 febbraio 2016: A marzo, Fossò partecipa alle undici tappe in undici mesi delle camminate o corse “Corri per donare un sorriso” organizzate dall'Associazione Dottor Clown di Padova


Nel Comune di Fossò, da martedì 1 marzo e per tutti i martedì del mese, si svolgeranno le camminate o corse dell'iniziativa a scopo benefico organizzata dall’Associazione Dottor Clown di Padova, “Corri per donare un sorriso”.
L'iniziativa coinvolge 11 comuni, fra i quali Fossò, si svolge da settembre a luglio, ogni mese in un paese diverso, la partecipazione è ad offerta libera e tutto il ricavato è devoluto all'Associazione Dottor Clown.
A Fossò il punto di gestione e di ritrovo è allestito, in collaborazione con la Pro Loco, in Piazzale Marconi. L'appuntamento è alle ore 20.00. Si inizia con 15 minuti di riscaldamento, a seguire la formazione dei gruppi per la camminata o la corsa. Al ritorno è previsto un punto di ristoro aperto a tutti i partecipanti.
 

Comunicato stampa di giovedì 11 febbraio 2016: A Fossò presentato ai cittadini il progetto di riqualificazione architettonica ed urbana di Piazza San Bartolomeo


Lunedì sera, 8 febbraio 2016, nell’incontro pubblico organizzato dall’Amministrazione comunale presso il centro civico “G. Muneratti”, è stato presentato il progetto di riqualificazione urbana ed architettonica di Piazza San Bartolomeo.
L'incontro è stato introdotto dal Sindaco Federica Boscaro che ha ripercorso la storia della piazza fino ad arrivare, nel 2013, alla decisione di inserire nel piano delle opere pubbliche 150.000 euro per ripristinare parte della pavimentazione dissestata, condizione che ha consentito la partecipazione al bando regionale per la riqualificazione dei centri urbani. Il progetto, infatti, del valore di 500.000 euro, è cofinanziato per 350.000 euro dal Programma Attuativo Regionale del Fondo per lo Sviluppo e la coesione Veneto 2007/2013 (FSC), Asse 5, Linea 5.3 “Riqualificazione dei centri urbani e della loro capacità di servizio”.
L'incontro, coordinato dal Responsabile dell'Area Servizi Tecnici geom. Adriano Salvato, è proseguito con la relazione del progettista dello Studio 3ndy, arch. Marco Mazzetto.
Piazza San Bartolomeo, collocata nel centro cittadino, è ad oggi un grande parcheggio di 6.440 mq., interamente pavimentato a betonelle, in gran parte sconnesse ed usurate. L'intervento di riqualificazione migliorerà l'arredo urbano e aumenterà le aree verdi e gli spazi pedonali e aumenterà la capacità attrattiva della piazza.
A nord, nella zona di fronte al condominio, saranno realizzati 350 mq di plateatico e un parcheggio di 1.650 mq per 70 posti auto, ad ovest un'area di 1.400 mq attrezzata a verde pubblico con nuovi percorsi pedonali, in continuità con il parco pubblico già esistente e sito a nord ovest, sempre ad ovest, fra l'area verde e le aree del parcheggio e quella di oltre 2.000 mq non oggetto di questo intervento, sarà realizzata un'altra zona pavimentata di circa mq 950, con un porticato di mq 350, rettangolare coperto e aperto sui quattro lati.
Per la pavimentazione sarà utilizzato un materiale in calcestruzzo, usato per la prima volta nel padiglione “Israele” di Expo 2015, a quadrati dello spessore di 9 cm e dimensioni di 50x50 e 100x100, delle tonalità del colore della terra, da posare in opera a mosaico. Sono previsti alberi ai lati est, ovest ed al centro del parcheggio mentre nei pressi del porticato, alberi ed arredi urbani.
I lavori, aggiudicati alla Ditta Vanuzzo Lavori Stradali di Fossò, sono iniziati il 31/12/2015 ed il completamento è previsto per fine maggio.
Altro intervento connesso ai lavori di riqualificazione di Piazza S. Bartolomeo è la realizzazione di un percorso pedonale di collegamento fra la piazza ed il parcheggio della Chiesa. Questo percorso collegherà la Piazza con la Chiesa, il Centro civico, il polo scolastico e le attività commerciali della zona ovest del comune. Un percorso pedonale che i cittadini di Fossò attendono da oltre vent'anni.
L'Amministrazione comunale sottolinea di essere particolarmente orgogliosa di realizzare quest’opera e aggiunge che ci sono tutti i presupposti per il completamento edilizio-commerciale del comparto a sud della piazza, oltre che, in prospettiva, per la riqualificazione della parte non oggetto dell’attuale intervento.
 

Comunicato stampa di martedì 9 febbraio 2016: Presentato a Fossò il piano di rinnovo completo dell'illuminazione pubblica stradale.


Ieri sera, 8 febbraio 2016, nell’incontro pubblico organizzato dall’Amministrazione comunale presso il centro civico “G. Muneratti”, è stato presentato il piano di rinnovo completo dell'illuminazione pubblica stradale. Il primo stralcio, del valore di 150.000 euro, dei quali 100.000 finanziati dalla Regione Veneto, è in corso di esecuzione. I lavori del primo stralcio sono stati aggiudicati alla Ditta F.lli Carollo S.r.l. di Vicenza con un ribasso d'asta del 44%, pari a 47.000 euro, utilizzato, come da indicazione della Regione, per incrementare i punti luce da rinnovare in strade o zone contigue a quelle già previste. Le zone interessate sono quelle in cui c'è una maggiore concentrazione di lampade ai vapori di mercurio, con il più alto consumo energetico. Le lampade da eliminare sono 197 di cui 131 ai vapori di mercurio, 7 agli alogenuri metallici e 57 al sodio alta pressione. I nuovi punti luce, tutti con tecnologia LED ed idonei ad essere gestiti a distanza, sono in totale 162 in quanto 35 di quelli vecchi sono a doppia sfera. Gli interventi riguardano il parco comunale dietro il Municipio, Via IV Novembre, Via Martiri Giuliani e Dalmati, Viale Pisani, il parco di Via Don Giovanni Bosco, un tratto di Via XXV Aprile, Via Fiume, Via Pola, Via Papa Luciani, Via Cartile, Via Udine, Via Trieste, Via Pordenone, Via Treviso e Via Bolzano. Dei sei quadri elettrici interessati vengono mantenuti i tre del capoluogo, già dotati di interruttore crepuscolare e di interruttore orario digitale, mentre i due della frazione di Sandon saranno sostituti e quello di via Martiri Giuliani e Dalmati sarà adeguato alle nuove tecnologie. Da sostituire inoltre sono oltre il 60% dei cavi elettrici e dei pali di sostegno, 11 sono da sostituire e 23 da riverniciare. L'installazione delle lampade a LED si traduce in una riduzione di emissioni di CO2 pari a 25,67 tonnellate annue. L'Amministrazione comunale comunica che nel giro di un paio d'anni conta di rinnovare, per tappe successive, tutti i punti luce del territorio comunale e, attraverso l'efficientamento energetico, contribuire ad avere un ambiente meno inquinato. Per il prossimo intervento, relativo alla sostituzione di circa 650 punti luce, è in corso la verifica dello stato di usura dei cavi di alimentazione, ai fini del completamento del progetto esecutivo che, entro pochi mesi, andrà a bando di gara. Un ulteriore intervento, del valore di 440.000 euro sarà per rinnovare circa 500 punti luce. Il lavoro è inserito negli interventi di efficientamento energetico del Progetto AMICA_E, del programma ELENA, coordinato dalla Città Metropolitana e finanziato a condizioni agevolate dalla BEI, Banca Europea degli Investimenti. Si tratta di un progetto che prevede interventi per oltre 36.000.000 di euro in 25 comuni della Città Metropolitana di Venezia, fra i quali Fossò.
 

Comunicato stampa di giovedì 4 febbraio 2016: "L'Amministrazione comunale incontra la cittadinanza: lunedì 8 febbraio 2016 ore 20,45, Centro civico G. Muneratti"

Lunedì 8 febbraio 2016 alle ore 20,45 presso il Centro civico "G. Muneratti" l'Amministrazione comunale incontrerà la cittadinanza per presentare i lavori di riqualificazione urbana e architettonica di Piazza San Bartolomeo e i lavori di adeguamento dell'illuminazione pubblica stradale.
Su Piazza San Bartolomeo relazionerà l'arch. Marco Mazzetto dello Studio 3ndy di Vigonovo mentre i lavori sull'illuminazione pubblica stradale saranno proposti dal vice sindaco e assessore ai Lavori pubblici Maurizio Lunardi.
Introdurrà la serata il sindaco, Federica Boscaro, e gli interventi saranno coordinati dal Responsabile comunale dell'Area Servizi tecnici, geom. Adriano Salvato.

 

Comunicato stampa di martedì 2 febbraio 2016: Il Consiglio comunale approva il regolamento per le sponsorizzazioni.


Il Consiglio comunale di Fossò con delibera n. 59 del 30.11.2015 ha approvato il Regolamento per la disciplina delle sponsorizzazioni.

Le sponsorizzazioni consentono da un lato di integrare le risorse pubbliche per la realizzazione di progetti, iniziative ed attività poste in essere dall’Amministrazione comunale e, dall’altro avvicinano i privati alla gestione e all’accrescimento del bene comune. Si tratta di contratti a prestazioni corrispettive, con cui un soggetto privato sponsor si impegna a versare somme di denaro, a fornire beni o servizi, o ad effettuare lavori a favore dell’Amministrazione comunale sponsee, la quale emette fattura e garantisce forme idonee di pubblicità del privato, rendendone visibili i segni distintivi e il marchio.

Il regolamento prevede sia la sponsorizzazione su iniziativa del privato, sia su avviso pubblico per la ricerca dei fondi. E’ compito della Giunta comunale individuare le singole necessità del Comune e canalizzare al meglio le proposte e la disponibilità dei cittadini.

L’Amministrazione sottolinea con orgoglio l’importanza del Regolamento recentemente approvato poiché grazie a tali accordi di collaborazione con soggetti privati sarà possibile realizzare non solo maggiori economie di spesa, nel rispetto dei limiti imposti dal contenimento della finanza pubblica, ma anche favorire, nella gestione degli interessi collettivi, forme sempre più apprezzabili di integrazione pubblico – privato.
 

Comunicato stampa di lunedì 1 febbraio 2016: A Fossò completata la manutenzione straordinaria di importanti affossature comunali

Nel territorio comunale di Fossò sono stati conclusi a fine 2015 i lavori di manutenzione straordinaria di parte delle affossature comunali al fine di ripristinarne la completa funzionalità ed avere nel complesso una situazione di invaso e deflusso efficiente, soprattutto nel caso di piogge particolarmente abbondanti.
I lavori sono stati eseguiti dalla Ditta Compagno Emilio di Fossò e sono state privilegiate le affossature che presentavano le maggiori criticità. É stata fatta la pulizia del fondo, la sistemazione di frane sulle sponde e la pulizia delle tubazioni dei passi carrai delle affossature di Via Favalli, Via Arzeroni, Via Fogarine, Via Callesette, oltre che di parte di Via Bosello, Via Celestia e Via Piemonte.
Per il 2016 sarà necessario continuare, nell'ambito del lavoro di attenzione e cura del territorio in generale, con la manutenzione straordinaria di ulteriori affossature comunali.
 


Comunicato stampa di venerdì 29 gennaio 2016: A Fossò oltre 2.100 cittadini hanno usufruito del servizio di invio a domicilio dei moduli F24 per il pagamento di IMU e TASI



Nel corso del 2015 l'Ufficio Tributi del Comune di Fossò ha fornito alla cittadinanza un supporto gratuito alla compilazione dei moduli per il versamento dell'IMU e della TASI per l’intera proprietà immobiliare, oltre che inviare a domicilio ai cittadini che si erano avvalsi del servizio nell'anno precedente, i moduli già compilati
Il servizio, avviato nel 2012 per il pagamento dell’IMU, si è sviluppato negli anni successivi fino ad arrivare nel 2014 alla compilazione dei moduli per l’IMU e per la TASI a 1.200 contribuenti.
Nel 2015, con una banca dati ormai consolidata, il servizio ha fatto un salto di qualità. Già con la scadenza di giugno, per tutti i cittadini ai quali era stata calcolata la posizione tributaria, sono stati inviati direttamente a domicilio i moduli F24 già compilati e pronti per essere presentati in posta o in banca. Ai cittadini invece che usufruivano del servizio per la prima volta il conteggio di giugno è stato consegnato direttamente allo sportello, mentre i moduli compilati per la scadenza di dicembre, sono stati inviati a domicilio.
Sono circa 4.150 le pratiche evase nel corso dell'anno dai dipendenti comunali per un totale di oltre 2.100 contribuenti e con un risparmio per i cittadini stimato in circa 35.000 euro.
A fine 2015 l'Ufficio Tributi ha proseguito nel lavoro offrendo ai cittadini un servizio a tutto campo. Infatti, per le incongruenze emerse nei pagamenti della TASI dell'abitazione principale anno 2015, gli addetti all'Ufficio hanno controllato i versamenti di tutti i contribuenti e, previa convocazione, hanno consegnato i moduli F24 compilati a sistemazione delle posizioni debitorie, evitando di attivare pratiche di accertamento.
L'Amministrazione sottolinea con orgoglio che grazie alla competenza e all'impegno dei dipendenti, i servizi comunali, oltre che essere sempre più efficienti e di qualità, semplificano anche la vita ai cittadini e, come nel caso di  IMU e TASI,  fanno risparmiare tempo e denaro.

 

Comunicato stampa di lunedì 25 gennaio  2016: Fossò acquista due nuovi giochi per le aree verdi comunali attrezzate

A fine 2015 il comune di Fossò ha perfezionato l'acquisto di due nuove torri multifunzione, per incrementare la dotazione di giochi delle aree verdi comunali o sostituire quelle vetuste.

La ditta fornitrice è Legnolandia di Forni di Sopra (UD) ed il costo è di 7.000 euro. Una torre multifunzione, “Daino Light”, è composta da un piano di gioco posto a 150 cm  da terra, scaletta a gradini con balaustre laterali, scivolo in polietilene lungo 300 cm, tetto a 4 falde ed altalena in acciaio inox; l’altra torre, “Renna Light”, ha in più della prima una palestra multifunzione con arrampicata su rete, spalliera inclinata, fune di salita e attraversata su anelli rotanti. Entrambe hanno la struttura portante in legno con spessore di mm 90x90 e tinta color nocciola che si inserisce in modo armonioso nell'ambiente naturale dei parchi.

L'Amministrazione Comunale prevede che nel 2016 serviranno ulteriori risorse per la manutenzione straordinaria dei giochi delle aree verdi pubbliche attrezzate e, se necessario, per sostituire quelli che non sono più riparabili.

 


Comunicato stampa di venerdì 22 gennaio 2016: A Fossò incontro pubblico sulla proposta di PAT, Piano di Assetto del Territorio,  e sulla VAS, Valutazione Ambientale Strategica.




Giovedì 21 gennaio, a Fossò, presso il Centro civico “G. Muneratti”, si è tenuto un incontro pubblico sulla proposta di variante del PATI, Piano di Assetto del Territorio Intercomunale che riguardava i due comuni di Fossò e Camponogara, e sulla VAS, Valutazione Ambientale Strategica. L’incontro fa parte di un percorso partecipativo che l’attuale Amministrazione comunale ha già intrapreso con l’adozione del Documento Preliminare.
L’incontro è stato introdotto dal Sindaco Federica Boscaro e coordinato dal Responsabile dell’Area Urbanistica ed Edilizia Privata Martino Schiavon. La relazione della proposta di Piano è stata curata dal Prof. Piergiorgio Tombolan coadiuvato dal Dott. Pianificatore Raffaele Di Paolo. Erano altresì presenti i tecnici Luciano Galliolo, Filippo Baratto e Federico Valerio che hanno redatto, rispettivamente, le analisi agronomiche, geologiche e di compatibilità idraulica.
Gli urbanisti hanno evidenziato come la variante si sia resa indispensabile per i mutamenti dei valori di riferimento, sia legislativi che ambientali, ma anche economici, intervenuti ed accentuatisi in questi ultimi anni di crisi. Mutamenti che hanno comportato anche la scelta, già approvata dall’ex Provincia, di superare il PATI e procedere all’elaborazione di due nuovi PAT, uno per Fossò ed uno per Camponogara.
Le scelte qualificanti della proposta di variante riguardano, tra l’altro, l’impianto generale riferito alla sostenibilità ambientale ed alla rigenerazione urbana. Per questo il progetto di Piano non prevede volumi aggiuntivi rispetto al Piano precedente, ma il solo utilizzo del volume ancora disponibile.
Sono state presentate cinque tavole che riguardano i Vincoli esistenti sul territorio; le Invarianti territoriali; le Fragilità; gli ATO, (Ambiti Territoriali Omogenei), in cui è suddiviso il territorio; la Trasformabilità che definisce gli ambiti di possibile espansione o modificazione edilizia. È stata poi presentata la Valutazione Ambientale Strategica che definisce i criteri di valutazione delle azioni di piano e la loro sostenibilità.
Durante l’incontro l’Amministrazione comunale si è resa disponibile ad un ulteriore ed innovativo incontro con i tecnici liberi professionisti che operano nel territorio, per una disamina puntuale delle Norme Tecniche Attuative. Contestualmente l’Amministrazione comunale continuerà a gestire il percorso partecipativo.

 

Comunicato stampa di giovedì 21 gennaio 2016: Da giovedì 28 gennaio il Mercato si trasferisce in Piazza Aldo Moro

Dal 28 gennaio gli operatori del mercato settimanale del giovedì si trasferiranno in Piazza A. Moro ad eccezione degli operatori economici che vendono prodotti ittici.
Lo spostamento si rende necessario per eseguire il primo stralcio dei lavori di riqualificazione urbana e architettonica di Piazza San Bartolomeo. Tali lavori prevedono la realizzazione di una area a parcheggio di fronte al condominio, un’area attrezzata a verde pubblico ad ovest e il passaggio pedonale che collega Piazza San Bartolomeo con il Piazzale della Chiesa. Il cantiere è già stato aperto.

 

Comunicato stampa di  giovedì 14 gennaio 2016: A Fossò completata la dotazione di defibrillatori negli impianti sportivi comunali

A fine 2015 il Comune di Fossò ha perfezionato l'acquisto di tre defibrillatori da posizionare nella palestra delle Scuole Medie, nelle palestre delle scuole Elementari di Fossò  e di Sandon frequentate, oltre che da studenti, da più società sportive.
I tre defibrillatori, il cui costo è di 3.900 euro, sono forniti dalla Ditta Lifetree s.r.l. di Tribano (PD), completi di piastre, armadietto contenitore in metallo e segnaletica angolare.
Tutte le strutture sportive del comune sono così dotate di apparecchiature per la messa in sicurezza da arresto cardiaco, in quanto sia gli impianti del campo da calcio che il Palazzetto dello Sport ne erano già provvisti. È inoltre collocato presso il Municipio il defibrillatore donato al Comune nel 2013 dall'Associazione di Volontariato “CUORE AMICO MIRANO Onlus”.

 


Comunicato stampa di  lunedì 11 gennaio 2016: Il Comune di Fossò aderisce al “ Progetto Attività Educativa di Strada 2016-2018” dell'Ulss 13


Il 21 dicembre scorso, con Delibera di Giunta n. 27, il Comune di Fossò ha recepito la Convenzione tra l'Ulss 13 e dodici comuni della Riviera del Brenta e del Miranese, per la realizzazione del “Progetto Attività Educativa di Strada 2016-2018”.
Il progetto è inserito nell'Area  Giovani del Piano di Zona dei Servizi alla Persona, che prevede l'attività di prevenzione del disagio giovanile e dei comportamenti a rischio. Per Fossò la quota annuale, 7.000 euro, è già stata trasferita all'Ulss.
A Fossò l'Attività di Strada, già operativa dal 2005 al 2009, e ripresa con l'Amministrazione Boscaro dal 2012, si inserisce in un’ ampia attività rivolta ai giovani e che comprende la collaborazione con le scuole, l'Educativa domiciliare, il centro di aggregazione degli adolescenti “Virus”, la collaborazione con le parrocchie e con le associazioni del comune.

La nuova convenzione tra comuni e Ulss prevede un riallineamento dell'attività degli Educatori di Strada ai contesti ed i bisogni dei giovani di oggi e si rivolge alla fascia adolescenziale e post-adolescenziale compresa tra i 13 ed i 22 anni. Gli ambiti di intervento privilegiato di prevenzione sono i comportamenti sociali a rischio quali consumo di sostanze stupefacenti, sesso, bullismo e cyber-bullismo, solitudine, vandalismi e microcriminalità. Rispetto agli ambiti descritti, la legalità è argomento trasversale ed il Web è sia uno strumento di monitoraggio che di relazione educativa.
Per far conoscere il messaggio di “promozione dell'agio” i comuni presenteranno il Servizio alle classi della scuola media, anche portando in classe argomenti quali il corretto utilizzo del web, il cyber-bullismo ed il consumo di alcool. Questo per rendere visibile l'Operatività di Strada agli adolescenti prima che inizino a frequentare altri territori in seguito alle scelte della scuola superiore.
L'obiettivo ed il messaggio sono uguali per tutti i comuni aderenti ed è previsto un coordinamento  dell'operatività sui temi individuati come urgenti su tutto il territorio. Contemporaneamente ogni comune potrà sviluppare iniziative definite in relazione alle proprie specificità.











 
Comunicato stampa di mercoledì 2 novembre 2016: “A Fossò la posa della prima pietra dell’impianto di riqualificazione energetica del Polo scolastico”.

Questa mattina, 2 novembre 2016 alle ore 9,30, all'interno del Polo Scolastico di Fossò, il Sindaco Federica Boscaro ha posato la prima pietra dell'intervento di riqualificazione energetica che coinvolge tre edifici, situati in un'unica area: la Scuola Elementare “Guglielmo Marconi” con la relativa palestra e la Biblioteca comunale, la Scuola Media “Galileo Galilei” con la palestra, ed il Palazzetto dello Sport “Palarcobaleno”.
Alla cerimonia, aperta alla cittadinanza, hanno partecipato gli Amministratori, i tecnici comunali, la Prof.ssa Francesca Marangoni dell’Istituto Comprensivo di Fossò, Massimo Cavallaro che ha redatto il progetto preliminare, l’Ing. Davide Semenzato dello studio che ha redatto il progetto esecutivo, Antonio Viggiano della ditta appaltatrice Teknoindustriale di Potenza, Andrea Ferrati della ditta sub appaltatrice dei lavori edili Ferrati S.r.l. di Rovigo.
Ad aprile 2015 il progetto è stato ammesso al finanziamento del “Programma attuativo regionale del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione 2007/2013. Attuazione asse prioritario 1-atmosfera ed energia da fonte rinnovabile. Linea di interventi 1.1: riduzione dei consumi energetici ed efficientamento degli edifici pubblici” con un contributo di 1.200.000 euro su un valore totale di 1.500.000.
Sarà realizzato un impianto di cogenerazione di energia termica ed elettrica ed interventi sull'involucro degli edifici. La centrale sarà collocata al centro dei tre edifici, sul tetto saranno collocati 39 pannelli fotovoltaici e la batteria esterna della pompa di calore. L'impianto sarà costituito da due caldaie a gas da 50 kWe a metano e una pompa di calore da 260 kW collegata ad un campo di 7 sonde geotermiche profonde 120 mt. e ad una vasca a doppia intercapedine di recupero energetico dei reflui degli spogliatoi del “Palarcobaleno”. L'energia elettrica sarà prodotta utilizzando il calore di scarto generato dalle caldaie a gas durante la produzione di energia termica e, oltre a coprire il fabbisogno termico, di raffrescamento, elettrico e di acqua sanitaria del complesso scolastico, coprirà anche il fabbisogno di tutti gli altri edifici pubblici comunali, mediante un contratto di scambio sul posto con Enel.
Per l'involucro degli edifici è previsto l'isolamento termico delle pareti opache e la coibentazione tra controsoffitti e solai della palestra della Scuola elementare, della palestra della Scuola Media e del Palazzetto dello Sport “Palarcobaleno”. Per la Scuola Elementare è previsto anche l'isolamento termico delle pareti nord e la sostituzione degli infissi.
Nel complesso saranno evitate emissioni di CO2 in atmosfera pari a 112.843 Kg/anno, si passerà da 371.421 Kg/anno a 258.578 Kg/anno.
L'Amministrazione comunale è orgogliosa di realizzare l'azione più importante prevista dal PAES (Piano di Azioni per l'Energia Sostenibile) sottoscritto nel 2014. Oltre ad avere un ambiente più sano, saranno realizzati risparmi economici importanti per garantire servizi di qualità.