Piazza Marconi, 3 - 30030 Fossò (VE), tel. 0415172311 - fax 0415172310


dove mi trovo :   Informazioni  -  Referendum consultivo sull'autonomia del Veneto

Referendum consultivo sull'autonomia del Veneto


Con decreto del Presidente della Giunta regionale del Veneto n. 50 del 24 aprile 2017 è stato indetto per domenica 22 ottobre 2017 il referendum consultivo previsto dalla L.R. n. 15/2014, che avrà ad oggetto il seguente quesito:

VUOI CHE ALLA REGIONE DEL VENETO SIANO ATTRIBUITE ULTERIORI FORME E CONDIZIONI PARTICOLARI DI AUTONOMIA?

La proposta sottoposta a Referendum è approvata se ha partecipato alla votazione la maggioranza degli aventi diritto e se è stata raggiunta la maggioranza dei voti espressi.

COME SI VOTA

- Possono partecipare al referendum consultivo i cittadini iscritti nelle liste elettorali dei comuni della Regione.

- Le operazioni di voto avranno inizio alle ore 7:00 di domenica 22 ottobre 2017 e termineranno alle ore 23:00 dello stesso giorno.

- L'elettore vota tracciando sulla scheda con la matita un segno sulla risposta da lui prescelta e, comunque, nel rettangolo che la contiene.


NON E' NECESSARIA LA TESSERA ELETTORALE, CHE SARA' UTILE ALL'ELETTORE SOLO PER RAMMENTARE LA SEZIONE DI APPARTENENZA.
 

Affluenza degli elettori alle urne

Alle ore 12.00
Elettori: 5479
Votanti: 1347
Percentuale: 24,58%


Alle ore 19.00
Elettori: 5479
Votanti: 3264
Percentuale: 59,57%


Alle ore 23.00
Elettori: 5479
Votanti: 3696
Percentuale: 67,46%
 

Risultati

VOTI VALIDI: 3684

SI: 3616
Percentuale: 98,2%


NO: 68
Percentuale: 1,8%


SCHEDE BIANCHE: 6
SCHEDE NULLE: 6
VOTI CONTESTATI e NON ASSEGNATI: 0
 

Istruzioni per il voto


VOTO A DOMICILIO PER ELETTORI AFFETTI DA GRAVI INFERMITÀ CHE NE RENDANO IMPOSSIBILE L'ALLONTANAMENTO DALL'ABITAZIONE E VOTO CON ACCOMPAGNATORE IN CABINA

In occasione del referendum, viene garantita la possibilità di esprimere il voto direttamente al proprio domicilio (art. 1 del D.L. 3.01.2006, convertito con modificazioni dalla Legge 27.01.2006 n. 22, come modificato dalla Legge 07/05/2009, n. 46) agli elettori affetti da infermità che ne rendano impossibile l’allontanamento dall’abitazione.

Chi può votare a domicilio
Possono fare richiesta oltre agli elettori affetti da gravi infermità che si trovino in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali, tali da impedirne l'allontanamento dall'abitazione in cui dimorano, anche gli elettori affetti da gravissime infermità tali che l’allontanamento dall’abitazione in cui dimorano risulti impossibile anche con l’ausilio dei servizi previsti dall’art. 29 della Legge 05/02/1992, n. 104 (e cioè del trasporto pubblico che i comuni organizzano in occasione di consultazioni per facilitare agli elettori disabili il raggiungimento del seggio elettorale).

Documentazione necessaria
Per usufruire di questa possibilità è necessario che l'elettore dimori nell'ambito del territorio nazionale (per le consultazioni referendarie). L'elettore interessato deve far pervenire al sindaco del comune nelle cui liste elettorali è iscritto un'espressa dichiarazione attestante la propria volontà di esprimere il voto presso l'abitazione in cui dimora, corredata della prescritta documentazione sanitaria, in un periodo compreso fra il 40° e il 20° giorno antecedente la data di votazione.
La domanda di ammissione al voto domiciliare deve indicare l'indirizzo della abitazione in cui l'elettore dimora e, possibilmente, un recapito telefonico, e deve essere corredata di copia della tessera elettorale e di idonea certificazione sanitaria rilasciata da un funzionario medico designato dagli organi dell'azienda sanitaria locale.

Scadenze
La dichiarazione relativa al referendum dovrà essere presentata presso l'Ufficio Elettorale “Si Cittadino” Piazzale Marconi, 3 – 30030 Fossò
Tale ultimo termine, (2 ottobre 2017) in una ottica di garanzia del diritto di voto costituzionalmente tutelato, deve considerarsi avere carattere ordinatorio, compatibilmente con le esigenze organizzative del Comune e degli enti preposti.

Voto con accompagnatore in cabina
Gli elettori fisicamente impediti (i ciechi, gli amputati delle mani, gli affetti da paralisi o da altro impedimento di analoga gravità) possono esercitare il proprio diritto di voto con l'aiuto di un elettore della propria famiglia, o, in mancanza, possono scegliere come accompagnatore un altro elettore, purché iscritto nelle liste elettorali di un qualsiasi comune italiano (legge n. 17 del 5.2.2003).
L'impedimento potrà essere dimostrato, direttamente al seggio elettorale, con certificato medico rilasciato gratuitamente dalle sedi dell'U.L.S.S. n. 3.
In alternativa, al fine di evitare di doversi munire di volta in volta, in occasione di ogni consultazione, dell'apposito certificato medico, gli elettori fisicamente impediti possono preventivamente chiedere all'ufficio elettorale del proprio Comune l'annotazione permanente del diritto al voto assistito sulla propria tessera elettorale.
La richiesta dovrà essere corredata da documentazione sanitaria, rilasciata gratuitamente ed in carta libera, dal funzionario medico designato dal competente organo dell'unità sanitaria locale attestante che l'elettore è impossibilitato ad esercitare autonomamente il voto.
L'accoglimento della richiesta comporterà l'apposizione di uno speciale timbro sulla tessera elettorale che consentirà di evitare, in occasione di ogni consultazione, di dover ricorrere al certificato medico per essere accompagnati in cabina elettorale da persona di fiducia.
Rilascio certificati attestanti l'impedimento fisico degli elettori dall' U.L.S.S. n. 3
Gli orari di ricevimento dei medici del Servizio di Igiene e Sanità Pubblica designati al rilascio delle certificazioni di elettore non deambulante e delle certificazioni attestanti l'impedimento fisico di elettore che necessita di essere assistito nell'atto di esprimere il voto, verranno comunicati dall'U.L.S.S. 3 e in seguito allegati qui sotto.

Modulistica:
 
richiesta voto domicilio.pdf - 6.3 KB
6.3 KB
Richiesta voto a domicilio
 

 
richiesta voto assistito elettore invalido.pdf - 6.7 KB
6.7 KB
Richiesta voto assistito elettore invalido
 
 

Apertura straordinaria dell'Ufficio elettorale comunale

L'ufficio elettorale comunale sarà aperto:

Venerdì 20 ottobre 2017 dalle ore 9 alle ore 18
Sabato 21 ottobre 2017 dalle ore 9 alle ore 18
Domenica 22 ottobre 2017 dalle ore 7 alle ore 23
 

Ammissione al voto

Su indicazione del Ministero dell'Interno e delle Prefetture del Veneto, per l'esercizio del diritto di voto al referendum regionale l'elettore dovrà presentarsi al seggio, quale risulta indicato nella propria tessera elettorale, munito di idoneo documento di risconoscimento.


NON E' NECESSARIA LA TESSERA ELETTORALE, CHE SARA' UTILE ALL'ELETTORE SOLO PER RAMMENTARE LA SEZIONE DI APPARTENENZA.
 

Rilascio di certificati attestanti l'impedimento fisico di elettore

Di seguito le modalità per il rilascio delle certificazioni di elettore non deambulante e delle certificazioni attestanti l'impedimento fisico di elettore che necessita di essere assistito nell'atto di esprimere il voto:

nei giorni antecedenti la consultazione gli interessati potranno rivolgersi ai Medici del Servizio di Igiene e Sanità pubblica, durante il normale orario di ambulatorio, poresso il Distretto socio Sanitario di residenza o il Dipartimento di Prevenzione di Dolo.


nelle giornate di sabato 21 e domenica 22 ottobre 2017 i certificati saranno rilasciati presso la sede del Dipartimento di Prevenzione:
- Dolo - Presidio Ospedaliero - Edificio 31 dalle ore 9 alle ore 10
- Noale - Presidio Ospedaliero - Ambulatorio di Igiene Pubblica 1° Piano dalle ore 10.30 alle ore 11.30