Murales per valorizzare l'eccellenza calzaturiera

L’Amministrazione comunale di Fossò, volendo valorizzare il prodotto di eccellenza dell’industria calzaturiera, ha pensato di caratterizzare il paese con immagini che richiamassero la scarpa, in più punti del territorio. Per questo lo scorso luglio ha sottoscritto una convenzione con il Liceo Artistico Statale di Venezia “Guggenheim” per realizzare un progetto che prevede la realizzazione di murales in immobili pubblici presenti nel territorio.
E proprio due murales dipinti su due pareti di una cabina dell’Enel accolgono chi entra a Fossò dalla Strada Metropolitana 12 arrivando da Liettoli. Su di un lato è stato dipinto un tripudio di fiori delimitati da scarpe di tutte le fogge, sull’altro lato da una grande scarpa spuntano gli immobili che caratterizzano Fossò e Sandon: il Municipio, le Chiese, un capannone, un condominio.
Commenta il Sindaco Federica Boscaro: “è con entusiasmo che stiamo realizzando questo progetto con il Liceo Artistico Guggenheim, l’obiettivo è di coniugare l’arte della pittura, anche attraverso la realizzazione di opere belle e di gradevole impatto visivo come i murales, con la cultura e la maestria, che può a pieno titolo definirsi anche artistica, della produzione di calzature che viene realizzata a Fossò e nella Riviera del Brenta”.
Il tutto è stato realizzato lo scorso weekend da ex studenti del Liceo, ora costituiti in “Associazione Centro dell’Arte”, guidati dal Professore del Liceo Guggheneim Maurizio Favaretto. Fra una settimana un’intera classe del Liceo, sempre con la supervisione del Prof. Favaretto, dipingerà un’altra cabina in centro a Fossò con un Progetto di alternanza Scuola Lavoro e, successivamente seguiranno altri immobili, anche nella Zona Industriale.