emergenza coronavirus Definite le modalità di rimborso alle famiglie del trasporto scolastico non usufruito a causa della chiusura delle scuole.

La Giunta comunale ha definito le modalità di rimborso alle famiglie degli alunni che non hanno usufruito del trasporto scolastico durante il periodo di chiusura delle scuole, a causa della pandemia da Covid-19, dal 27 febbraio scorso alla fine dell’anno scolastico
Per gli alunni di terza media e per quelli che, per vari motivi, si trasferiranno in altri comuni, è stato previsto il rimborso alle famiglie delle quote già versate, su presentazione di una semplice domanda.
Per gli alunni che invece usufruiranno del servizio nell’anno scolastico 2020/2021, le quote versate e non usufruite, saranno scalate da quelle dovute per il trasporto del nuovo anno scolastico.
“Abbiamo deciso questa modalità di rimborso”, commenta la Sindaco Federica Boscaro, “per semplificare gli adempimenti burocratici sia per le famiglie che per i nostri uffici. Tutti in questo periodo sentiamo la necessità di limitare le formalità per l’accesso ai servizi comunali, chiamati a gestire un’emergenza con ricadute sociali particolarmente pesanti”