A Fossò la Giunta destina 77.000 euro ad aiuti economici per le attività commerciali danneggiate dall’emergenza Covid e per assorbire i maggiori costi dei servizi scolastici

La Giunta Comunale ha destinato 77.000 euro del Fondo per l’esercizio delle funzioni fondamentali del Decreto “Rilancio” 34/2020, convertito in Legge 77/2020, ad aiuti economici per i commercianti danneggiati dall’emergenza Covid e, per le famiglie, assorbendo i maggiori costi dei servizi dell’anno scolastico in corso, intervenuti a causa della pandemia.

Per le attività commerciali che nel corso del 2020 hanno subito, rispetto al 2019, una riduzione del fatturato di almeno il 33%, sono stati stanziati 35.000 euro. Il relativo bando, che scade alle ore 12.00 del prossimo 30 aprile, prevede la concessione di un contributo a fondo perduto di massimo 1.000 euro, ad imprese individuali o persone giuridiche, con almeno una unità operativa nel territorio del Comune di Fossò, appartenenti alla categoria delle micro o piccole imprese. Dovranno essere esercizi con attività commerciale prevalente di vendita non alimentare al dettaglio in sede fissa, esercizi di somministrazione di alimenti e bevande aperti al pubblico e attività di commercio su aree pubbliche di vendita non alimentare nel mercato di Fossò, con sede legale in Fossò.

In caso di ricevimento di domande in misura superiore a quanto stanziato, l’Amministrazione Comunale si riserva di ridurre l’importo di ciascun richiedente ovvero, nei limiti delle disponibilità di bilancio, di incrementare l’importo totale previsto. Le istanze per accedere al contributo devono essere presentate compilando il modulo disponibile all’indirizzo https://comune.fosso.it/ ed inviate esclusivamente via posta elettronica all’indirizzo mail amministrazione@pec.comune.fosso.ve.it.

Per finanziare i maggiori costi dei servizi conseguenti alla pandemia, quale sostegno indiretto alle famiglie al fine di non incrementare le tariffe dei servizi, sono stati invece stanziati 42.000 euro. Chiarisce la Sindaco Federica Boscaro: “saranno finanziate le maggiori spese sostenute per applicare i protocolli anti Covid 19 per il trasporto scolastico, la mensa scolastica, il servizio prescuola, la realizzazione del centro estivo 2021, per la gestione delle scuole paritarie dell’infanzia “San Francesco” di Sandon e “Sacro Cuore” di Fossò. Inoltre saranno finanziate le spese dell’Istituto Comprensivo “E.L. Corner” di Fossò di prodotti per la sanificazione dei locali e smart TV per garantire le lezioni a distanza, ad integrazione dei fondi statali già investiti”

L’Amministrazione Comunale si riserva di destinare ulteriori contributi a fondo perduto, a fronte di ulteriori finanziamenti statali, ad altre piccole attività, anche artigiane.