RISTORI PER EMERGENZA COVID-19 ESTESI ANCHE AL 2022 Solidarietà alimentare e contributi per canoni di locazione e utenze domestiche

I cittadini che ritengono di averne i requisiti dovranno fare domanda su apposito modulo con dichiarazione sostitutiva della loro condizione economica e sociale, accompagnata dai relativi allegati richiesti nel modulo stesso.

La consegna della domanda dovrà avvenire in forma cartacea esclusivamente previo appuntamento telefonico al numero 041.5172331 / 041.5172332.

EROGAZIONE DEI BUONI ALIMENTARI

REQUISITI DI ACCESSO

  • Essere residenti nel Comune di Fossò;
  • Essere appartenenti a nuclei familiari più esposti agli effetti economici derivanti dall’emergenza epidemiologica da virus Covid 19 nonché a nuclei che versano in stato di bisogno per soddisfare le necessità più urgenti ed essenziali;
  • I componenti del nucleo devono avere una giacenza bancaria/postale complessiva, alla data del 31.12.2021, inferiore a € 10.000,00;
  • Di presentare domanda su apposito modulo approvato col presente atto;
  • Nella gestione delle risorse sarà data priorità ai nuclei familiari non assegnatari di sostegno pubblico (Rdc, Rei, Naspi, indennità di mobilità, cassa integrazione guadagni, altre forme di sostegno previste a livello locale o regionale);
  • Sono esclusi dall’accesso al beneficio i nuclei che percepiscono solo trattamenti pensionistici in quanto non rientranti nella ratio della norma.

 

MODALITA' DI EROGAZIONE

  • l’importo da erogare, una tantum, stimato su un fabbisogno mensile, viene così quantificato:

€ 200,00 primo componente del nucleo familiare,

€ 100,00 ciascuno dal secondo componente del nucleo familiare fino al 4°,

€ 50,00 ciascuno dal 5° componente in poi del nucleo familiare.

  • I buoni spesa devono essere utilizzati esclusivamente per l’acquisto di generi alimentari e di prima necessità;
  • I buoni spesa non possono essere utilizzati per l’acquisto di alcolici, prodotti di alta gastronomia, giochi gratta e vinci, Lottomatica e similari, tabacchi;
  • I buoni spesa non danno diritto di resto in denaro e devono essere spesi in unica soluzione;
  • Stante la natura del dispositivo legato all’approvvigionamento di generi alimentari e di prima necessità, di non predisporre graduatorie che renderebbero il procedimento troppo lungo;
  • I buoni spesa saranno erogati progressivamente fino ad esaurimento delle risorse assegnate;
  • I richiedenti potranno utilizzare i buoni spesa presso i seguenti esercizi commerciali del territorio comunale di Fossò:
  1. Alì Supermercati,
  2. Eurospin,
  3. Maxì,
  4. Prix Quality

 

EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER IL PAGAMENTO DEI CANONI DI LOCAZIONE E DELLE UTENZE DOMESTICHE

REQUISITI DI ACCESSO

  • essere residenti nel Comune di Fossò;
  • essere appartenenti a nuclei familiari esposti agli effetti economici derivanti dall’emergenza epidemiologica da virus Covid 19, nonchè a nuclei che versano in stato di bisogno per il pagamento dei canoni di locazione e delle utenze domestiche;
  • i componenti del nucleo devono avere una giacenza bancaria/postale complessiva, alla data del 31.12.2021, inferiore a € 10.000,00;
  • di presentare domanda su apposito modulo approvato col presente atto;
  • nella gestione delle risorse sarà data priorità ai nuclei familiari non assegnatari di sostegno pubblico (Rdc, Rei, Naspi, indennità di mobilità, cassa integrazione guadagni, altre forme di sostegno previste a livello locale o regionale)

MODALITA' DI EROGAZIONE

  • per contributi a sostegno della locazione massimo € 500,00 per 3 mesi a famiglia;
  • per contributi a sostegno delle utenze domestiche massimo € 500,00 complessivi;
  • le due fattispecie di contributi (per sostegno locazione e per sostegno utenze domestiche) non sono cumulabili.

 

 

I buoni spesa alimentari e i contributi per il pagamento dei canoni e delle utenze non sono tra di loro cumulabili.


La fruibilità delle suddette misure deve avvenire entro e non oltre il 31 dicembre 2022.


L’amministrazione si riserverà di effettuare idonei controlli a campione sulle dichiarazioni rese, disponendo nei casi accertati di dichiarazioni mendaci la denuncia all’autorità giudiziaria.

MODULISTICA